Per molte mamme il solo pensiero di lasciare il proprio figlio da solo con un’estranea è assurdo. Ma arriva il momento in cui l’aiuto di una persona esperta e capace di curare i bambini diventa fondamentale.

Che si tratti di ricominciare a lavorare, di uscire per qualche commissione o di prendersi del tempo per se stesse, talvolta poter affidare un figlio a una tata o una baby sitter è molto utile. Come evitare quindi di uscire lasciando a casa la mente?

Per godersi del tempo in libertà con la certezza che i bimbi stanno bene, ecco una breve lista di consigli per tutte le mamme ansiose, utili suggerimenti per imparare a educare tate e baby sitter e assentarsi più serenamente.

Regole: in ogni {#famiglia} esistono delle regole che giustamente vengono dettate dai genitori, ma spesso quando il piccolo è in casa da solo con la tata tenta di convincerla che le stesse non valgono. Per evitare che ciò accada e che il bambino prenda il sopravvento sulla baby sitter, meglio specificare fin dall’inizio come vanno le cose mettendo in chiaro indicazioni sui pasti, l’ora di andare a nanna e il comportamento.

Richieste: prima di lasciare i bambini in casa da soli con la tata è meglio specificare che cosa vi aspettate da lei. Se si trata solo di curare i bambini, di fargli il bagnetto prima di metterli a letto, oppure anche di ripulire la casa o solo la stanza dei bimbi. Inoltre, è bene precisare sempre che non è permesso portare in casa altre persone.

Particolarità: se alla tata o alla baby sitter è chiesto di preparare il pranzo, la cena o la colazione, è fondamentale segnalare eventuali allergie del bambino oppure dare informazioni sui farmaci che deve prendere, indicando bene i nomi delle medicine e gli orari di assunzione. Meglio segnalare se il bambino ha delle esigenze particolari: se magari è in fase di passaggio dal pannolino al vasino, oppure se è abituato a farsi leggere una fiaba prima di addormentarsi.

Tecnologia: sia che in casa ci siano allarmi attivati sia che la baby sitter debba utilizzare il forno a microonde o il videoregistratore, è importante che riceva istruzioni dettagliate in modo da non mettere in pericolo se stessa e soprattutto i bimbi.

Malattie contagiose: se il bambino si ammala e si ha la necessità di lasciarlo alla tata, meglio avvisarla per sapere se ha problemi in merito, e se può prendersi cura del bambino nonostante la malattia.

Fonte: Lilsugar