A vedere questa bimba con i codini e il pigiamino giallo, certo non si direbbe mai che si tratta della stessa Taylor Momsen che oggi se ne va in giro con trucco marcato e intimo quasi sempre in mostra. E invece scopriamo che la bionda cantante ha prestato il suo visino per la pubblicità del pollo fritto, quando aveva solo tre anni.

A tirare fuori le immagini della Momsen bambina è il Daily Mail, dove leggiamo che nel lontano 1997 la mamma di Taylor fece girare alla figlia uno spot per la “Shake N Bake“. È proprio da questa apparizione che è iniziata la carriera della star diciassettenne, che ha ottenuto un contratto con la “Ford Models” a soli due anni.

Certo tra la Taylor bimba innocente e la Taylor di oggi che brucia i testicoli del suo cane c’è un abisso, ma è stata la stessa attrice a colpevolizzare i suoi genitori per averle fatto vivere un’infanzia così particolare, buttandola nel lavoro senza permetterle di fare cose normali.

Il look pesante, trasgressivo, compresi gli atteggiamenti da donna vissuta che si scopre con disinvoltura il seno sul palco, sono quindi dovuti alla sua infanzia mancata, per volere di una mamma che ancora oggi approva comportamenti che generalmente un genitore condanna a priori.

Intanto, possiamo ipotizzare che da quel 1997 la Momsen non abbia più toccato una coscia di pollo.