Come per la camera da letto, il salotto e la cucina, anche il bagno necessita delle sue attenzioni quando si tratta di arredamento: oltre ai mobili e ai sanitari è importante avere un occhio di riguardo anche ai piccoli accessori, che in questo caso possono essere rappresentati dalle tende.

Le idee e le soluzioni migliori, tuttavia, dipendono sostanzialmente dalla dimensione del proprio bagno e dalla disposizione della mobilia e dei vari sanitari, oltre che dal loro stile (più o meno moderno, vintage, e così via).

Molte volte, specie se si vive in appartamento, gli spazi possono essere limitati, altre volte invece si ha la fortuna di avere un bagno spazioso e molto luminoso: ecco quali possono essere le idee e le soluzioni migliori da mettere in atto per scegliere le tende da bagno più adatte.

  1. Tessuti: prima ancora di passare al colore della propria tenda è importante capire di quale materiale dovrà essere fatta. In genere, per un bagno è meglio optare per delle tende leggere e velate ma non completamente trasparenti, come l’organza o il poliestere.
  2. Colori e stampe: dopo aver scelto la tipologia del tessuto è essenziale scegliere delle tende da bagno che, ovviamente, riescano ad abbinarsi con l’ambiente circostante. Per questo è importante prediligere tonalità simili o quantomeno che si abbinino con i mobili e i pensili del proprio bagno: questo, tuttavia, non vuol dire scegliere per forza una tenda monocromatica, anche se risulta essere la scelta più facile, ma anche delle tipologie con dei motivi classici, magari a righe verticali e in tonalità più scure o completamente diverse ma che si abbinano tra loro.
  3. Praticità: le tende scelte, ovviamente, dovranno adattarsi a tutto e per tutto all’ambiente del bagno. Queste, infatti, dovranno essere realizzate in materiali resistenti, che riescano a sopportare le temperature del bagno, ad esempio, quando si fa una doccia calda e si crea così della condensa.
  4. Lunghezza: anche le dimensioni di una tenda sono fondamentali per arredare al meglio il proprio bagno. Se, ad esempio, sotto la stessa si trova un termosifone a muro, diviso da una sorta di davanzale, in genere viene consigliato di optare per una tenda della lunghezza della finestra. Se invece si possiede un bagno molto grande e luminoso allora si può optare per delle tende lunghe, legate morbidamente su un lato. I bagni piccoli e pochi luminosi, invece, si valorizzano più facilmente con delle tende più corte a pacchetto o raccolte con delle apposite pinze o calamite con delle applicazioni a fiocco o, ad esempio, a farfalla.