Tra le funzioni principali delle tende c’è sicuramente quella di schermare gli spazzi delle abitazioni da occhi indiscreti o dalla luce eccessiva. In realtà, i tendaggi, hanno anche la funzione decorativa all’interno di una progettazione di un arredamento, dal punto di vista più propriamente estetico.

La scelta della tenda è strettamente legata al tipo di ambiente in cui deve essere collocata, pertanto colore, tessuto, consistenza e pesantezza sono quelle caratteristiche fondamentali per ottenere un risultato soddisfacente sotto tutti i punti di vista, tenendo ben presente l’effetto finale che si vuole ottenere.

Per quanto riguarda la scelta della tipologia, è ovvio che bisogna tenere conto di alcuni fattori: altezza del soffitto, forma e destinazione d’uso della stanza, numero di aperture,  infissi.

Se gli spazi sono limitati e l’infisso ha doppia apertura,  la tipologia più semplice è quella a vetro, tipica degli ambienti: come cucine e bagni. Il fissaggio è  semplice con bastoncino estensibile in plastica o metallo, o il  bastoncino incastrato direttamente sul telaio.

Per spazi ampi ed illuminate esistono varie tipologie di tende, come: la tradizionale, che prevede il sistema ad anelli e bastone, in metallo o in legno,  in diversi colori. Il bastone può essere fissato sia al muro, sia al soffitto, come nel caso di soffitti ribassati o cassonetti emergenti che rimarrebbero altrimenti a vista.

La tenda arricciata con o senza carrucole, da abbinare la mantovana se l’ambiente ha uno stile classico, il tipo di tessuto scelto dovrà essere armonioso con l’arredamento.

Un’alternativa  che ci avvicina al moderno è la tenda a pannelli in tessuto. Il tessuto da scegliere, in questo caso, deve garantire un effetto teso al pannello (dato già da piccole barre inserite alla base), quindi sarà un tessuto non troppo sottile o morbido.

C’è, poi, la tenda a pacchetto, a scorrimento verticale, assicurato dall’applicazione di cordoncini e fettucce che servono a calibrare  la quantità della luce da far passare.

Infine, ci sono le tende a rullo il cui funzionamento di apertura si basa su una molla all’interno del rullo stesso, che viene azionata a strappo, con comando a catenella o con un comando a molla. L’attacco può essere sia a soffitto che a parete.,soluzione ideale per lucernari di locali mansardati.

photo credit: Massimo Norbiato via photopin cc