Se volete essere al passo con le tendenze capelli autunno inverno 2017, non c’è niente di meglio che copiare lo stile di Olivia Palermo, socialite, blogger che con i suoi 4 milioni di follower su Instagram e un ruolo in un reality di MTV (The city, che documentava la vita di Whitney Port dopo il suo trasferimento da Los Angeles a New York ) è tra le trendsetter più amate e imitate del pianeta.

Eletta “new queen of street style” da Asos nel 2010, la Palermo è figlia di un ricco costruttore di origini italiane e di una interior designer, ma è nata e cresciuta nell’Upper East Side, il quartiere più lussuoso e chic di Manhattan. Un matrimonio con il modello Johannes Huebl e una serie di contratti siglati con alcuni dei brand fashion e beauty più rinomati (in Italia è style ambassador per Max&Co, per cui dispensa consigli di stile) completano il profilo di questa trentenne all’apice del successo.

Il suo segreto? Bellezza, classe e uno stile impeccabile, che la rendono capace di passare con assoluta eleganza da un look casual – fatto di jeans e dolcevita – a quello più sofisticato – con impeccabili abiti da red carpet. Motivo per cui è stata incoronata vera e propria icona di un mood urban decisamente chic. Ecco il suo stile, tutto da copiare, in fatto di capelli.

  • Olivia Palermo porta spesso capelli sciolti e raccolti, ma con un tocco effortlessly chic, vale a dire elegante sì, ma senza il minimo sforzo: raccolti morbidi e destrutturati, quasi spettinati ad arte e chioma sciolta dal finish naturale, con onde che necessitano soltanto un’asciugatura senza spazzole o piastre e un tocco di lacca per dare volume alle punte o alle radici.
  • La it girl incarna il look metropolitano non solo con una piega mossa imperfetta ma, come molte altre star, porta capelli curati, lunghi, lucidi e dai riflessi intensi, con una schiaritura che lascia scure le radici dei capelli.
  • Negli ultimi tempi ha sfoggiato una riga laterale, un hairstyle dall’allure anni Ottanta che regala volume anche a chi ha i capelli fini. Per realizzarla, è importante scegliere su quale lato puntare e dividere idealmente il sopracciglio della parte in questione in tre porzioni. A questo punto va tracciata una linea immaginaria che dall’ultimo terzo (quello che finisce con l’angolo esterno) corre fino all’attaccatura. Questo è il vostro punto di partenza. Da qui, con un pettine, bisogna tracciare la riga in diagonale cercando di raggiungere il centro della testa.