Sara Errani vola ai quarti di finale degli Australian Open femminili di tennis. L’azzurra, vera sorpresa del torneo, si è infatti sbarazzata nella notte con un perentorio 6-2, 6-1 della cinese Zheng Jie conquistando l’accesso al turno successivo dove affronterà la temibile ceca Kvitova, che lotta per la prima posizione nel ranking mondiale.

Sara Errani diventa così la tredicesima tennista italiana che riesce ad approdare ai quarti di finale di uno Slam. L’ultima a farlo agli Australian Open è stata Francesca Schiavone nel 2011 (eliminata quest’anno dall’azzurra Romina Oprandi). Per la prima volta bisogna risalire invece al 2002, quando a raggiungere i quarti fu Adriana Serra Zanetti.

Una partita semplicemente perfetta da parte della tennista di Massa Lombardo che non lascia mai spazio al gioco della cinese dominando in lungo e in largo. Grande voglia e determinazione di ottenere ogni punto, nonostante il gran caldo australiano.

“Lei è rapida e colpisce molto forte le palle tese e dunque dovevo essere aggressiva fin dalla risposta, dettare il ritmo e farla spostare da una parte all’altra del campo con palle senza peso. La Kvitova? È una bestia e l’importante non sarà farsi mangiare cercando di essere più aggressiva di lei”.

Sono queste le dichiarazioni a caldo della tennista che adesso è chiamata alla sfida impossibile agli Australian Open contro la trionfatrice di Wimbledon numero 2 al mondo. Ma questa Sara Errani ha la possibilità di far vivere un sogno a sé stessa e a tutto lo sport italiano.