La seconda stagione di “Terra ribelle” si farà. Queste le intenzioni della regista Cinzia Th Torrini, che, visto il successo della sua fiction ambientata nella Maremma dei butteri, ha pensato di dare un seguito alla storia, che ha tenuto incollati milioni di italiani al piccolo schermo.

“Terra ribelle” si è conclusa solo qualche giorno fa, ma viste le aspettative del pubblico, è lecito pensare che le attese non saranno disilluse. Tutto questo in controtendenza con le polemiche sviluppatesi per determinati contenuti particolarmente hot, contro cui si è persino pronunciato il Moige.

La regista ha definito questa fiction un romantic western made in Cinzia Th Torrini: il genere nuovo e un trama appassionante potrebbero essere gli ingredienti dei questo grande successo, che, secondo la regista, dovrà essere replicato per non deludere il pubblico, che così numeroso ha voluto premiare la fiction.

L’ultima puntata di “Terra ribelle” è stata vista da più di 7 milioni di telespettatori, rappresentando, al momento, la puntata di una serie TV più vista dell’attuale stagione televisiva italiana con uno share del 24,62%, addirittura più del 7,5% in più rispetto a “I Cesaroni“, una serie decisamente più collaudata.