Update: si tratta di una vera tragedia, sono già decine i morti e i dispersi. L’onda dello tsunami è prevista anche sulle coste dell’Australia e dell’America.

In Giappone, sulle coste, dopo che il mare si è ritirato si contano i morti, i dispersi e i feriti.

Per quanto, in questi casi, i danni materiali possano contare poco, comunque ci sono miliardi di euro di danni.

In una centrale nucleare è scoppiato un incendio, mentre in un’altra è stato dato un allarme per malfunzionamenti.

Negli ultimi cento anni, nel Sol Levante, una tragedia simile successe già nel 1933, quando 3.000 persone persero la vita.