Acque agitate nella redazione del telegiornale di Rai Uno. Tre mezzibusti storici del TG1 sono stati infatti rimossi dal loro posto per lasciare spazio, stando a quanto affermato dal direttore Augusto Minzolini, a volti nuovi.

Si tratta di Tiziana Ferrario, Paolo Di Giannantonio e Piero Damosso, che al momento non hanno ancora rilasciato dichiarazioni in proposito. Intanto la scorsa settimana era stato allontanato anche il caporedattore Massimo De Strobel. Questi stravolgimenti interni alla testata d’informazione della prima rete nazionale hanno suscitato subito un mare di polemiche.

Qualcuno sostiene che la decisione sia stata presa da Minzolini perché i tre giornalisti non avrebbero firmato, nei giorni scorsi, la lettera in difesa del direttore, in merito alla notizia dell’errata “assoluzione” di Berlusconi nel caso Mills, e c’è chi parla persino di epurazione nei confronti dei giornalisti a lui scomodi. Ma lui risponde così

Ma quale epurazione, stiamo parlando di conduttori che lavorano da 28 anni, servono volti nuovi. Ho assunto 18 precari e ho la necessità di rendere evidente questo rinnovamento.

Al TG1 delle 20 pare però che la conduzione sarà affidata a un volto non proprio noto, quello di Francesco Giorgino. E intanto l’Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, chiede a Minzolini di rivedere le sue decisioni.