The Amazing Spider-Man: incassi davvero stupefacenti al box office mondiale, con 140 milioni di dollari solo negli Stati Uniti e 201 negli altri paesi, per un totale di 341 milioni globali. Il rilancio della saga con Emma Stone e Andrew Garfield ha conquistato anche i botteghini italiani con un risultato complessivo di 4.5 milioni di euro.

Galleria di immagini: The Amazing Spider-Man

Secondo gli analisti, The Amazing Spider-Man dovrebbe raggiungere i 600 milioni worldwide, 300 dei quali solo negli Stati Uniti. Le prime cifre sono quindi incoraggianti e assicurano la produzione del sequel, previsto per l’estate 2014, con Emma Stone e Andrew Garfiled riconfermati nei panni di Gwen Stacy e Peter Parker. Le prime proiezioni, inoltre, indicano un maggiore interesse da parte del pubblico maschile sopra i 25anni.

Iniziano così i paragoni finanziari con i risultati dei capitoli precedenti, che vedono la trilogia di Sam Raimi in testa: il reboot di Marc Webb ha infatti totalizzato un incasso inferiore ai suoi predecessori, con un risultato vicino al primo Spider-Man (144.2 milioni) e lontano da Spider-Man 2 (180.1) e Spider-Man 3 (176.2).

Ma considerando la natura dell’operazione cinematografica, ovvero rilanciare la saga de l’Uomo Ragno, Sony ha preferito confrontare i numeri ottenuti con i recenti reboot Marvel e DC, X-Men: l’inizio e Batman Begins. In questo caso è The Amazing Spider-Man a vincere la competizione: il primo film di Christopher Nolan dedicato a il Cavaliere Oscuro ha infatti racimolato 79.5 milioni di dollari in 6 giorni, mentre le origini degli X-Men solo 69.9.

Fonte: Badtaste