Ancora due settimane e il pubblico in sala potrà rifarsi gli occhi vedendo all’opera dei personaggi brillanti e affascinanti come Violante Placido e George Clooney. Un’insolita coppia, non c’è che dire, ma di sicuro successo.

Il film in cui saranno i protagonisti si chiama “The American” e uscirà nelle sale italiane il prossimo 10 settembre. Interamente girato nell’Abruzzo post terremoto, il film è tratto dal romanzo “A very private gentleman” di Martin Booth ed è diretto da Anton Corbijn.

George Clooney interpreta qui Jack/Edward, un killer che decide di rifugiarsi in un piccolo borgo abruzzese per sparire dalla circolazione e sfuggire, così, ai sicari che lo cercano. La figura di spicco, oltre a Filippo Timi e Paolo Bonacelli, è quella di Violante Placido che interpreta Clara, la donna di cui il killer si innamorerà.

La grande prova, per entrambi i protagonisti, è stata quella di affrontare scene hot di nudi e sesso per le quali la sensuale Violante ha dichiarato:

Sono riprese difficili, ma ogni scena può esserlo; in un certo senso, quando reciti sei sempre nudo. George mi ha messo a mio agio; l’ho apprezzato moltissimo perché mi è capitato invece di lavorare in passato con attori insicuri che provavano a farmi sentire come loro.

Forse, la sfida più grande per l’affascinante George sarà, invece, quella di immergersi completamente nella cultura italiana, di sperimentare i modi di fare e di parlare tipici delle campagne abruzzesi ma, più in generale, del Bel Paese.

Il regista e gli interpreti sperano, ovviamente, che l’aver ambientato la pellicola in un territorio prezioso e selvaggio come l’Abruzzo devastato del terremoto possa, in qualche modo, contribuire alla sua rinascita:

Sapevamo che girare The American in Abruzzo avrebbe contribuito a risollevarne le sorti economiche, sia grazie al denaro speso in loco durante la produzione ma favorendo anche il turismo in futuro.

Di seguito alcune immagini tratte da “The American”.