Si chiama The Child and the Book 2013 la prestigiosa conferenza internazionale di studio e ricerca sulla letteratura per l’infanzia, ospitata dall’Università di Padova fino al 23 marzo. Per la prima volta in Italia, che raccoglie il prestigioso testimone dall’Università di Cambridge, la conferenza ospita oltre 40 delegati provenienti da tutto il mondo.

Oltre a studiosi e docenti del mondo accademico, l’appuntamento si rivolge anche agli operatori della scuola e dell’educazione (insegnanti, educatori, bibliotecari, librai, blogger) e affronta il tema del rapporto fra “Letteratura per l’infanzia, tecnologia e immaginazione“. Oggi il primo appuntamento nell’Aula Magna e nell’Archivio Antico del Palazzo del Bo’, mentre il domani e il 23 i lavori proseguiranno al Museo Diocesano in piazza Duomo.

Tra gli eventi in programma, oggi alle 16,15 in Archivio Antico sarà presentato in anteprima il libro “Il respiro del vento”, con testo di Alfredo Stoppa e illustrazioni dello spagnolo Jesùs Cisneros Laguna, cui verrà assegnato il premio speciale come miglior illustratore della rassegna internazionale “I colori del Sacro” istituita dal Museo Diocesano di Padova.

La giornata proseguirà con lo spettacolo “Figuratevi Pinocchio”: protagonista Gek Tessaro alle 16,45 in Aula Magna al palazzo del Bo’. Disegno e musica si fonderanno in un’esperienza unica e i disegni dal vivo dell’artista racconteranno con originalità e ironia le vicende e la figura di Pinocchio.

Sempre oggi, alle 20 al Museo Diocesano, ci sarà l’apertura serale straordinaria della mostra “RIMANERE… ritornare”, dove alcune delle opere che hanno segnato la storia dell’arte italiana incontreranno i visitatori attraverso le tavole illustrate, gli schizzi e i disegni dello stesso Tessaro.

Domani saranno, invece, presentati studi, riflessioni teoriche, proposte metodologiche, esempi pratici e esperienze sul campo raccolte da studiosi e giovani ricercatori di tutto il mondo sull’interazione (letteraria, estetica, cognitiva, emozionale) fra il bambino e i libri, siano essi di carta che in formato digitale: dai classici ai romanzi contemporanei più accreditati, dagli albi illustrati alle app scaricabili su tablet o smartphone, dagli audiolibri ai file su eReader o consultabili tramite web. Fra i temi dibattuti si affronterà l’evoluzione storica della letteratura per l’infanzia in rapporto alle nuove tecnologie e allo sviluppo dell’immaginazione.

The Child and the Book venne ideato nel 2004 alla Roehampton University (London) e, dopo essere stato ospitato da prestigiose università, l’evento arriva in Italia all’interno del progetto “Città Invisibili”.

credit image Dipartimento di Scienze dell’Educazione Università degli Studi di Padova