The Fighter” è un film diretto da David O. Russell, con Christian Bale (“Il Cavaliere Oscuro”) e Mark Wahlberg (“Max Payne”), in uscita oggi nei cinema

La pellicola, Premio Oscar 2011 per miglior attore non protagonista (Bale) e miglior attrice non protagonista (Leo), si basa sulla biografia del pugile Mickey Ward, che nel 2000 riuscì a diventare campione del mondo dei pesi leggeri.

Galleria di immagini: The fighter

La storia si ambienta nella piccola cittadina di Lowell nel Massachusetts. Dicky Eklund (Christian Bale) è stato un pugile famoso, ha sconfitto anche il campione Sugar Ray Leonard. Ora, però, è caduto in disgrazia per colpa della droga. Il fratello Micky (Mark Wahlberg) è invece un pugile agli esordi. Dopo una serie di sconfitte e incontri male organizzati dalla madre Alice (Melissa Leo), Micky ha l’occasione di combattere per il titolo e riscattare l’onore dell’intera famiglia.

“The Fighter” è un film sul pugilato ma è anche una drammatica storia di rapporti familiari. La trama ricorda molto il mitico “Rocky“, ne rievoca l’ambientazione degradante dei quartieri periferici, la povertà dei protagonisti, la profonda forza di volontà per riemergere e reagire.

A una regia puntuale e lineare corrisponde una sceneggiatura con qualche ombra. Infatti, nella prima parte della pellicola si accennano a complesse dinamiche familiari di stampo matriarcale e al difficile rapporto di amore e odio tra fratelli. Tutte queste tematiche importanti e coinvolgenti vengono risolte, nella seconda parte, in modo troppo frettoloso e banale. La trama, poi, non è sicuramente delle più originali e spesso la cinematografia si è appellata alla Boxe per raccontare la drammatica esistenza umana. “The Fighter”, però, riesce a non concentrarsi sullo sport ma a usarlo come pretesto per raccontare un’altra storia, vera e reale, quella delle difficili dinamiche familiari che spesso intrappolano l’individuo in una morsa letale.

Il film ha incontrato molti problemi durante la sua realizzazione. La regia inizialmente era stata affidata a Darren Aronofsky e il cast prevedeva prima Matt Damon, poi Brad Pitt. Alla fine, è arrivato David O. Russell, noto regista per il suo carattere aggressivo, e il cast ha conosciuto volti nuovi.

Il risultato, nonostante i ritardi nella lavorazione, è stato un buon prodotto cinematografico con un buon ritmo, una bella fotografia e quel tocco di adrenalina mai scontata o forzata.

Ottima è stata l’interpretazione di Christian Bale, per la quale ha ricevuto un meritatissimo Oscar: l’eroe sconfitto dalla droga che cerca la redenzione attraverso la vittoria del fratello. Intensa e convincente è anche Melissa Leo, anche lei premiata, che ha un ruolo molto difficile di madre-padrone e allo stesso tempo di donna.

“The Fighter” è sicuramente un bel film che vanta un ottimo cast. Interessante e curioso è l’intervento dei due personaggi reali, Micky Ward e Dicky Eklund, durante i titoli di coda.