Dopo aver dato il via alla fase di produzione lo scorso febbraio, sono iniziate oggi in Nuova Zelanda le riprese di “The Hobbit“, l’adattamento cinematografico del romanzo omonimo di J.R.R. Tolkien del 1937 diretto da Peter Jackson.

Ambientato nella fantastica Terra di Mezzo, il film narra gli eventi accaduti sessant’anni prima de “Il Signore degli Anelli“, altra trilogia diretta sempre da Jackson tra il 1999 e il 2000.

Galleria di immagini: the hobbit

Come il suo precedentemente adattamento, anche “The Hobbit” arriverà nei cinema in due parti, la prima prevista per dicembre 2012 e la seconda per Natale 2013. Scritto dal regista con Guillermo Del Toro (regista, tra gli altri, di Hellboy e Il labirinto del fauno), Philippa Boyens e Fran Walsh (già sceneggiatrici della trilogia de Il Signore degli Anelli), il film sarà girato in digital 3D presso gli Stone Street Studios di Wellington oltre che in altre location neozelandesi.

Proprio riguardo al 3D Ian McKellen, l’attore britannico che nei due adattamenti interpreta il mago Gandalf, ha speso alcune parole sulle pagine del suo sito ufficiale:

“Ho visto Bilbo – in tre dimensioni. Ero andato a trovare alcuni vecchi amici negli uffici degli Stone Street Studios e ho sentito che Martin Freeman era proprio dietro l’angolo presso lo sfondo verde, nei panni di Bilbo, provando il suo costume davanti alle cineprese in 3D. […] Sotto l’ombra di una tenda, con un cappello da sole, Andrew Lesnie (direttore della fotografia, ndr.) stava controllando in remoto le due lenti tra la potente telecamera che registra in 3D digitale. Il suo schermo mostrava la tipica immagine in 2D ma accanto, sopra la sedia del regista, c’era un grande schermo tridimensionale, come appare al cinema – grazie agli occhiali che trasformano le linee sfocate sullo schermo nella perfezione dell’alta definizione dell’effetto 3D.

Tre Bilbo in contemporanea, due rappresentazioni sullo schermo più l’attore: qual era quello vero? Martin Freeman si stava trasformando in un personaggio la cui esistenza sarà presto autentica come la sua.”