The Hunger Games“: benvenuti ai giochi di stile! Sì, perché il film di Gary Ross non è solo un lungometraggio d’incredibile successo, ma è soprattutto un fenomeno di espressione; a partire dai capelli. Eccentriche, istrioniche e colorate, le pettinature del film sono già diventate un must tra le acconciature famose; ma quali sono i trucchi per ricreare lo stile delle protagoniste?

Galleria di immagini: The Hunger Games, le acconciature

Per ricostruire le caratteristiche dei personaggi principali e delle centinaia di comparse, sono stati combinati insieme svariati colori e, successivamente, la hair colorist di “The Hunger Games” Cherry Petenbrink è passata alla realizzazione di più di 500 parrucche. Elizabeth Banks, per esempio, è stata sottoposta a uno speciale trattamento ai capelli e a quattro diverse tonalità di rosa, prima di calarsi nei panni della spietata Effie Trinket; infine {#make-up}, glitter e accessori a forma di farfalla, hanno fatto il resto.

Rispetto alla sua co-protagonista, invece, Jennifer Lawrence ha subito una trasformazione meno istrionica, ma altrettanto rivoluzionaria. Per lei, la Petenbrink ha scelto un taglio castano chiaro dalle tonalità opache, particolarmente apprezzato dall’attrice che per l’occasione ha abbandonato la sua bionda chioma fluente, portata solitamente morbida e vaporosa sulle spalle.

Capelli a parte, di che cosa parla “The Hunger Games“? Il film è tratto dalla serie di romanzi per young adult di Suzanne Collins, e narra di un mondo distopico, dove un gruppo di ragazzi è costretto a partecipare a un reality show al massacro. La pellicola, acconciature incluse, è attesa nelle sale italiane l’1 maggio 2012.

Fonte: BellaSugar