Sei mesi fa, a Manchester, la 25enne Rebecca Sutton ha deciso di iniziare un lavoro non di certo comune a molte donne, nonostante le posizioni sempre più alte che il sesso femminile del giorno d’oggi riesce a guadagnare. Avendo sospetti che suo marito la tradisse, Rebecca ha creato la “Ladies’ Detective Agency“, una vera e propria agenzia di investigazioni gestita solo ed esclusivamente da donne.

Un lavoro molto particolare posizionato in un settore decisamente specifico, non dava la sicurezza a Rebecca di riuscire a portare avanti tale impiego ma, a soli 6 mesi dall’apertura, il successo è stato garantito dalle moltissime donne ansiose che hanno affollato gli uffici per far controllare i loro mariti, sospettando di tradimento. Dall’inizio dell’attività dozzine di uomini infedeli sono stati colti con le mani nel sacco, o meglio, su altre donne. Inoltre, l’agenzia offre un servizio di “trappola al miele“, dove un’attraente donna viene “arruolata” per far cadere il compagno in tentazione, scoprendo in questo modo se l’uomo con cui si ha a che fare sia un farfallone o una persona di cui fidarsi.

Rebecca spiega:

Il tutto è cominciato quando ero incinta di mia figlia, Paris, e mio marito per alcuni giorni spariva, spegnendo addirittura il telefono. Ho contattato alcune agenzie di detective privati gestite da uomini, ma mi sentivo stupida e i loro prezzi erano alle stelle. Così ho deciso di fare da sola e con l’aiuto di alcune amiche sono riuscita a smascherarlo fuori da alcuni night club che si intratteneva con diverse donne. La nostra relazione è finita lì.

Ora Rebecca dispone di una vera e propria “armata” di donne pronte a svelare la verità, e sempre più sono le ragazze che la pregano di assumerle.

La giovane chiarisce:

Non mi sento assolutamente in colpa di smascherare gli uomini infedeli. Se questi cadono nella trappola non hanno nessuno da incolpare, se non loro stessi. Non odio gli uomini e non mi reputo una rovina famiglie.