Mentre si indaga ancora su quali siano state le effettive cause che hanno portato alla scomparsa di una leggenda vivente, dopo quasi un anno Tokyo commemora Michael Jackson con la Neverland Collection, una mostra aperta al pubblico fino al 25 giugno, l’esatta data della sua morte.

Più di 300 mila persone l’hanno già visitata per poter osservare da vicino gli oggetti simbolo del re del pop: il guanto brillantinato, gli occhiali da sole neri, il cappello e gli abiti usati durante le varie esibizioni in tutto il mondo.

Un must per i fan che si fermano ore a osservare gli accessori del loro idolo, alcuni con le lacrime agli occhi, altri ancora scettici sulla presunta morte.

In Giappone, è un rituale molto importante celebrare l’anniversario della scomparsa dei propri cari stando a contatto con i loro oggetti, un segno d’affetto indiscutibile per tradizione.

Ma non è tutto: solo un limitato numero di persone potrà partecipare al rito di commemorazione che avrà luogo all’interno della torre a partire dalle 22.30 alle 8 del mattino il 25 giugno 2010.

I fortunati avranno così la possibilità di assistere a un momento unico e indimenticabile. I partecipanti infatti, saranno sì estratti, ma dovranno pagare 1.000 dollari per il biglietto. Siamo certi che i fan accaniti saranno disposti a questo e altro pur di stare accanto al loro mito.