Tom Hanks e Steven Spielberg lavorano ancora una volta assieme. Dopo i successi di “Salvate il soldato Rayan” e la serie “Band of Brothers – Fratelli al fronte”, il regista e l’attore sono i produttori esecutivi di “The Pacific“, una miniserie di 10 puntate sulla Seconda Guerra Mondiale, prodotta dalla HBO e dalla Dreamworks, in onda in Italia a partire dal 09 maggio alle ore 21 sul canale 301 SKY Cinema 1.

La serie, iniziata negli USA il 14 marzo, si incentra sulla campagna dei marine nel Pacifico durante la Seconda Guerra Mondiale. Secondo Barry Garron di Hollywood Reporter la serie è un capolavoro:

È un vero gioiello, e sarebbe il culmine di qualunque stagione televisiva. The Pacific, nella sua totalità, trasmette un senso dell’esperienza del combattimento che è tanto completa e realistica quanto qualunque film potrebbe essere.

La serie ci mette di nuovamente di fronte ai drammi della Seconda Guerra Mondiale attraverso le memorie scritte dei marine americani impegnati nel Pacifico. Lo sceneggiatore Bruce McKenna ha attinto dai diari di due soldati realmente esistiti e protagonisti della serie: “Helmet of my pillow” di Robert Lackie, interpretato da James Badge Dale, e “With the Old Breed” di Eugene Sledge, interpretato da Joe Mazzello.

Con un budget di oltre 150 milioni di dollari, Steven Spielberg e Tom Hanks hanno realizzando il serial più costoso mai girato in Australia, affidandosi per la regia a un’equipe di director che si sono alternati durante gli episodi.

Ne emerge il ritratto di una guerra crudele, combattuta in territori sconosciuti, attraverso isole e territori che i soldati non erano neanche in grado di pronunciare. Ma parla anche dell’animo umano, come spiega Steven Spielberg:

È la storia della corruzione dello spirito umano e della guerra privata che ognuno di questi soldati ha dovuto combattere per salvare se stesso da ciò in cui si è trovato coinvolto. Parla del loro sforzo per trovare qualche frammento residuo di umanità, dopo la fine della guerra, e di come siano riusciti a tornare in America e a ricominciare le loro vite