Una nuova tendenza si sta imponendo nei serial televisivi americani: è la moda retrò, il ritorno degli anni ’60 e del vento di cambiamento che ha soffiato su quella decade.

L’ultimo nato nel filone revival è “The Playboy Club“: la serie trasmessa dal canale americano NBC, narra le vicende delle “conigliette“, le speciali cameriere del primo club per soli uomini di Chicago, il Playboy Club. Il circolo, nato nel 1960, è rappresentato come un luogo dove le fantasie maschili si trasformano in realtà. La serie vuole analizzare la condizione sociale delle donne negli anni’60 con uno stile leggero e scintillante, lontano da quello più cupo e serioso di altri serial come “Mad Men“.

Galleria di immagini: Serie tv ambientate negli anni '60

Al successo di “Mad Men” ha, senza dubbio, contribuito l’ambientazione retrò pervasa di fumo di sigarette, odore di whisky e rumore di tasti delle macchine da scrivere.

Le vicende di Don Draper, attraente e brillante pubblicitario di Madison Avenue, la via newyokese delle agenzie di pubblicità, sono il pretesto per narrare il mutamento sociale in atto negli anni ’60. Le donne, infatti, non si accontentano più di un lavoro da segretaria, ma mirano a ricoprire ruoli più importanti, non vogliono più essere esibite come oggetti durante i party esclusivi, ma vogliono mostrare la propria intelligenza.

I Kennedy” è una miniserie che narra la storia di John e Jakie Kennedy. Il racconto si apre l’8 novembre del 1960 quando l’allora senatore Kennedy sconfigge Nixon e viene eletto 35esimo Presidente degli Stati Uniti d’America. La rappresentazione degli anni ’60 è curata nei minimi particolari: dai mobili alle case, dalle automobili ai vestiti, tutto sembra provenire direttamente da quel periodo.

Le storie delle hostess e dei piloti delle linee aree Pan American sono al centro della serie TV “Pan Am“. Qui gli anni ’60 non sono un semplice richiamo temporale, ma diventano riferimento culturale. Attraverso gli occhi dei giovani piloti e delle attraenti assistenti di volo viene descritta, infatti, la rivoluzione dei costumi in atto durante quella decade.

Fonte: Suite101