Momento davvero fortunato, questo, per gli zombie. La seconda stagione della serie TV “The Walking Dead” è partita da appena un paio di settimane, ma si sta già rivelando uno degli eventi televisivi dell’intera annata, con ascolti record che hanno portato al rinnovo per una terza stagione.

Alla faccia di chi considera lenti i morti viventi, “The Walking Dead” sta procedendo davvero a passo sveltissimo. Se alla prima stagione era bastato il solo episodio d’esordio per vedersi rinnovare subito la fiducia per una seconda stagione, alla season 2 ne sono serviti appena due per ottenere la conferma di un nuovo ciclo di episodi.

Galleria di immagini: The Walking Dead

La decisione non arriva certo inaspettata: la serie drama/horror ha infatti raccolto sul network AMC (lo stesso di altre notevoli serie come “Mad Men”, “Breaking Bad” e “The Killing”) gli ascolti più alti di sempre per un telefilm drammatico in onda su una rete via cavo americana.

Ma se gli ascolti della prima puntata della seconda stagione di “The Walking Dead” sono stati da record negli USA, anche a livello internazionale non sono stati da meno; l’episodio ha infatti raccolto oltre 10 milioni di spettatori nei 122 paesi in cui è stato trasmesso, tra cui anche l’Italia, dove va in onda ogni lunedì sera su Fox a distanza di sole 24 ore dalla trasmissione americana. Un successo davvero senza precedenti quindi per un telefilm che sta superando ogni record d’ascolto. Intanto, dagli USA arriva anche la seconda conferma stagionale: la nuovissima serie “Homeland“, un thriller che affronta la tematica terroristica con protagonista Claire Danes, è infatti stata rinnovata da Showtime per una seconda stagione.

Fonti: Entertainment Weekly, Just Jared