The Wolfman” è un film horror gotico diretto da Joe Johnston esce oggi al cinema.

Remake dell’indimenticabile “l’Uomo Lupo”, classico film horror del ’41 diretto da George Waggner, il film vanta un cast stellare con Benicio del Toro, Anthony Hopkins, Emily Blunt, Hugo Weaving e Art Malik.

La storia è ambientata nell’Inghilterra di fine ‘800. Lawrence Talbot (Benicio del Toro) è stato allontanato da casa quando era piccolo in seguito alla tragica morte della madre. Lawrence adesso è un rinomato attore teatrale e conquista palcoscenici in giro per il mondo.

Un giorno però, richiamato dalla fidanzata del fratello (Emily Blunt), Lawrence deve tornare a casa, nel piccolo villaggio di Blackmoor.

Ritornerà nella casa paterna dove ad aspettarlo c’è il cadavere martoriato del fratello e un padre estraneo (Anthony Hopkins). Indagando sulla morte del fratello, scoprirà che qualcosa dotato di una forza bruta e di un’insaziabile sete di sangue sta seminando morte nella foresta. Braccato da un sospettoso ispettore di Scotland Yard (Hugo Weaving) venuto ad investigare sugli efferati omicidi, Lawrence scoprirà l’amore e l’atroce verità sulla sua famiglia.

Il film ripercorre fedelmente l’originale del ’41, sia nella storia che nelle ambientazioni.

Così il regista Joe Johnston ci racconta una storia che conosciamo e l’ambienta nell’Inghilterra vittoriana con fotografie molto grigie e toni cupi. Aggiunge, rispetto al remake, molto sangue e qualche braccio mozzato, azione e qualche effetto speciale.

Il risultato è un film pieno di tensione e colpi di scena, fin dai primi fotogrammi avvince e tiene con il fiato sospeso.

In epoca di 3D, alta tecnologia e super effetti speciali, Johnston convoca per il trucco il maestro Rick Baker, creature effects designers sei volte vincitore Oscar. Baker ha voluto mantenere il look il più possibile vicino all’originale del ’41 e rendere omaggio alla creazione di Jack Pierce degni anni ’40. Così il trucco tradizionale, fatto di peli e protesi, anche se può sembrare un po’ “vintage” insieme alle rifiniture in CGI, risulta abbastanza credibile e piace.

“The Wolfman” è sicuramente un film horror vecchio stile e soprattutto è come dovrebbe essere un remake: forte legame con l’originale, che viene semplicemente rivisitato in chiave più moderna.

Il cast risulta ineccepibile: Anthony Hopkins e Benicio del Toro predominano la scena colmando anche qualche pecca registica di Johnston.