Thelma e Louise” di Ridley Scott (1991) ha segnato un’epoca, è diventato film di culto e a tutt’oggi rappresenta uno dei manifesti più importanti e significativi della femminilità, della libertà e della vita stessa. Le due protagoniste, Thelma (Geena Davis) e Louise (Susan Sarandon), sono due donne profondamente infelici e insoddisfatte della propria esistenza. Condannate a vivere per sempre nel limbo in cui si sono ritrovate – per scelta o per caso -, ad un certo punto decidono di riprendere in mano la loro vita, di fuggire lontano, alla disperata ricerca di giorni migliori.

Perché Thelma e Louise, all’improvviso, capiscono che la vita in Terra è una sola, che non si può farla scivolare via e sprecarla. E allora hanno il coraggio di essere coraggiose, di rimettersi in gioco: mollano completamente le loro tristi esistenze quotidiane e partono, alla ricerca di se stesse, di ciò che vogliono davvero, senza timore, senza rimpianto alcuno.

Qui potete vedere il trailer originale del film.

La pellicola di Scott è diventata cult anche per un altro motivo, che va al di là del suo profondo significato: le due protagoniste, infatti, nel film si scattano un selfie. E a distanza di ben 23 anni, Susan Sarandon e Geena Davis hanno voluto riproporre il celebre autoscatto, poi postato su Twitter. La Sarandon ha commentato così la foto: “Le inventrici del selfie colpiscono ancora“.