Se c’è una cosa che accomuna la Rai e Mediaset è l’assidua alternanza di programmi, i quali si danno periodicamente il cambio e risultano spesso vincenti e appaganti per le richieste dei telespettatori. Finisce “Ballando con le stelle” e, senza alcuna pausa, il palinsesto del sabato sera di Rai Uno viene subito colmato: il 27 marzo rivedremo il tanto atteso show musicale “Ti lascio una canzone” e, alla sua guida, ci sarà il miglior personaggio femminile decretato dal recente “Premio TV 2010″, ovvero Antonella Clerici.

Terza edizione questa del 2010, e siamo sicuri che Antonellina otterrà anche quest’anno un ottimo riscontro da parte del suo pubblico. Protagonisti assoluti saranno dei piccoli talenti canori tra i 7 e i 15 anni: tutti vantano, alle loro spalle, anni di studi effettuati presso le numerose scuole e accademie di canto di tutte le regioni d’Italia.

Lo spettacolo sarà ospitato dall’Auditorium Rai di Napoli e i giovanissimi esibiranno le loro doti canore al cospetto di milioni di telespettatori e del pubblico presente. Quest’anno la giuria vedrà schierati Stefano D’Orazio e la neo ballerina Barbara De Rossi, i quali saranno ospiti fissi della trasmissione. La primissima puntata di questa edizione sarà, inoltre, resa ancora più speciale dalla presenza di Claudia Gerini e Claudio Baglioni. E, secondo voi, poteva mancare il vincitore di Sanremo 2010? Ovviamente no, e tra gli ospiti sarà presente anche il sardo Valerio Scanu.

Come sempre, il potere sovrano di decretare i vincitori spetta al pubblico e al televoto. La giuria, invece, sarà chiamata in causa nella valutazione delle esibizioni al fine di assegnare il premio alla migliore interpretazione.

Sicuramente “Ti lascio una canzone” ha segnato il mondo della canzone dei piccini. Ricordiamo le polemiche in merito alle dichiarazioni rilasciate da Antonella Clerici per la troppa somiglianza di “Io canto” al suo show canoro:

Ci sono rimasta malissimo. Se guardavo “Io canto” mi sentivo male dalla rabbia. Era come avere le “traveggole” e vedere il proprio programma su un’altra rete. E d’altronde l’ha detto anche Gerry Scotti che non era una copia ma era proprio lo stesso programma.

Gerry Scotti ha ben pensato di smorzare i toni per augurare alla Clerici il meglio per questa edizione del 2010:

In questo momento di auguri non ne ha bisogno. Ha condotto un Sanremo di successo, so che farà questo programma che andrà sicuramente bene, quindi le auguro di andare avanti così.