Pur non sconfiggendo il problema, le tisane anticellulite sono decisamente molto utili in fatto di drenaggio ed eliminazione di ritenzione idrica. Svolgono, infatti, un’azione depurativa e drenante grazie alle proprietà presenti in alcune piante. L’efficacia migliora quando vi si abbina uno stile di vita sano.

La cellulite, inestetismo cutaneo tra i più diffusi, colpisce donne formose e normopeso, ma neanche i fisici magri ne sono immuni. Non è, infatti, conseguenza diretta dell’eccesso di peso ma dipende dal rallentamento della circolazione venosa e linfatica. Peggiora con uno stile di vita sedentario, con una cattiva alimentazione e con alcol e sigarette. Si può combattere, dunque, ma non si può sconfiggere del tutto, soprattutto in presenza di fattori genetici.

Le tisane anticellulite, scelte nel modo giusto e consumate con costanza, possono essere un prezioso alleato perché consentono di drenare i liquidi in eccesso, poi perché favoriscono la circolazione sanguigna e infine perché, spesso, sono anche ricche di potenti antiossidanti. Ecco quali tisane anticellulite prediligere.

  • Centella asiatica: ha effetto depurativo, migliora la circolazione e la salute delle pareti venose. Per realizzare una tisana drenante vi serviranno 30 grammi di estratto di centella per ogni litro di acqua.
  • Betulla: aiuta a depurare i tessuti corporei in profondità, liberandoli dalle scorie ed evitando le infiammazioni. Dopo che l’acqua ha iniziato a bollire, spegnete il fuoco e versateci dentro 10 grammi di foglie di betulla. Un pizzico di bicarbonato facilita il rilascio dei principi attivi. È una tisana da evitare se si soffre di problemi cardiaci o renali.
  • Equiseto: famoso le sue proprietà drenanti e anticellulite. La tisana è molto diuretica. Bollite per 10 minuti 4 cucchiaini di equiseto in 250 ml di acqua. Per potenziare l’effetto drenante, aggiungete anche della gramigna e della betulla.
  • Vite rossa: il suo potere è legato alla cura delle affezioni venose e circolatorie, inoltre è ricchissima di antiossidanti. Da usare con prudenza durante la gravidanza.
  • Erbe aromatiche: basilico, menta, lauro, lavanda, efedra, semi di anice e tiglio da lasciare in infusione per 10 minuti. Gli effetti? Il basilico è particolarmente ricco di oli essenziali che riducono lo stato infiammatorio causato dalla cellulite, le foglie di lauro sono rinfrescanti e decongestionanti, la menta ha potere tonificante, purificante e antisettico, l’efedra produce effetti lassativi e dimagranti, la lavanda è un ottimo disinfettante degli infiammatori a carico dell’epidermide, il tiglio ha proprietà diaforetiche (atto, cioè, a favorire la sudorazione), diuretiche ed è in grado di dilatare i vasi sanguigni migliorando la circolazione sanguigna. L’aggiunta dei semi di anice conferisce alla tisana anticellulite un elevato potere balsamico e diuretico.
  • Limone e peperoncino di Cayenna: il peperoncino di Cayenna è un ottimo alleato per sconfiggere la cellulite, ma anche per dimagrire, perché accelera il metabolismo, aiutando il corpo a bruciare i grassi. Aiuta anche la circolazione. Il limone invece depura e aiuta ad attenuare le infiammazioni. Basta mescolare insieme 1 tazza di acqua fredda, 2 cucchiai di succo di limone appena spremuto e 1 cucchiaino di peperoncino di Cayenna.