Le tisane sono tra i migliori rimedi naturali per depurarsi. I vecchi rimedi sono sempre quelli più efficaci: depurare l’organismo con l’uso di tisane alle erbe permette di poter ritrovare la propria forma senza dover ricorrere a medicinali o centri estetici.

Esistono un gran numero di rimedi naturali, come decotti e tisane, per migliorare le funzioni del proprio corpo. Ogni tipo di tisana va associata a un particolare di effetto. Vediamo quali sono le erbe migliori e quali i loro benefici.

Innanzitutto vi sono le tisane diuretiche e quelle drenanti. Qual è la differenza?

Le tisane diuretiche aiutano il corpo a espellere i liquidi in eccesso, attraverso l’aumento della secrezione di urina. Le tisane drenanti, invece, raccolgono i liquidi dell’organismo e li rimettono in circolazione per espellerli o per reindirizzarne l’uso.

Tra le tisane diuretiche vi sono quelle a base di uva ursina, gramigna, malva, erica, rosa canina ed equiseto. Si possono anche utilizzare finocchio, tarassaco, passiflora, betulla e quercia. Grazie a queste erbe le vie renali saranno purificate. Tra le tisane drenanti, invece, ricordiamo la betulla, ma anche il gambo di ananas, che ha importanti proprietà antiinfiammatorie; il focus, che stimola il metabolismo e riduce gli accumuli adiposi; ippocastano, ginko ed edera, che tonificano i capillari rendendoli meno fragili.

Per disintossicare l’organismo, invece, si deve far uso di tarassaco, che migliora le funzionalità dell’apparato digerente, permettendo di espellere le tossine; di carciofo, che abbassa il colesterolo; e di cardo mariano, che protegge il fegato e ne previene i disturbi. Per eliminare le tossine, si possono preparare infusi e decotti a base di pungitopo, lavanda, ginestra, viola del pensiero e calendula.

Le tisane adatte a rinvigorirsi sono quelle ottenute tramite l’infuso di ortica, che possiede sali di potassio, magnesio, sodio e manganese. Inoltre, la rosa canina, ricca di vitamina C, è un bioattivatore e quindi si rivela anche come ottimo rimedio contro l’astenia.

Per rigenerarsi si possono bere decotti di santoreggia e rosmarino, ideali contro l’affaticamento. Se a fine giornata si è accumulato parecchio stress, allora è il caso di bere qualche tisana rilassante: lavanda e melissa sono le erbe ideali, in grado di agire sul sistema nervoso e di riequilibrare l’umore. La melissa, in particolare, ha proprietà sedative. Il biancospino rilassa i nervi.

Se, invece, il problema è legato al sonno, non si può che preparare un’ottima tisana per dormire. Sono numerose le erbe con effetti sedativi: la già citata melissa, ma anche papavero, passiflora, biancospino, valeriana, luppolo.

Vi sono poi tisane che aiutano a essere più belle. Per purificare la pelle, si può realizzare un infuso a base di bardana e fiori di camomilla essiccati.

Per combattere i dolori mestruali o per ridurre il gonfiore dell’utero, si può far uso di tisane a base di melissa, camomilla, anice, finocchio.

Infine, per riequilibrare l’attività dell’intestino, si può optare per una tisana lassativa: solitamente a base di liquirizia, la tisana lassativa può essere accompagnata da finocchio, tarassaco, sambuco, camomilla.

Usare la tisana più adatta nei momenti giusti della giornata può aiutare a riequilibrare l’intero organismo ma, soprattutto, a sentirsi bene con se stesse.

Fonte: Obiettivo Benessere.