Terza giornata di sfilate a Milano Moda Donna: a dare il la è stata la collezione Tod’s primavera estate 2018, presentata presso il PAC, quel Padiglione di Arte Contemporanea che il gruppo dei Della Valle sostiene in accordo con il Comune di Milano, dando seguito a quella vocazione al mecenatismo iniziato nel 2011 col restauro del Colosseo.

Senza un direttore creativo dal maggio 2016, quando si è consumato il divorzio con Alessandra Facchinetti, la collezione “The Italian Dream” è stata affidata all’ufficio stile interno dell’azienda; a loro si deve questa serie di proposte all’insegna del bello e del ben fatto, in puro stile made in Italy.

Lontano dagli eccessi creativi di Gucci e di Moschino, ma anche dalla felice matita di Karl Lagerfeld per Fendi, sotto gli occhi attenti del patron, Diego Della Valle, hanno sfilato i 39 look tutti giocati sulla lavorazione dei materiali, spesso pregiati, e i dettagli. Una collezione, dunque, sul solco della tradizione, senza particolari guizzi, ma assolutamente corretta e soprattutto facile da indossare, come si è potuto apprezzare anche sulle passerelle di Alberta Ferretti e di Max Mara.

Suede e pelle la fanno da padroni, sia declinati in morbidi pantaloni alla caviglia che in più giovanili jumpsuit, in versione corta e lunga. Belle le gonne a sigaretta, con ampio spacco morbido frontale, da abbinare con comode camicie iperfemminili, che si alternano a modelli plissè, lunghi e morbidi. Sicuro – o quasi – il successo di vendite per i giacchini con zip, gli spolverini e i comodi parka, perfetti nelle prime giornate primaverili.

Galleria di immagini: Tod's primavera estate 2018, foto

Attenzione particolare, come si conviene al brand marchigiano, alle scarpe, con l’ormai leggendario gommino rivisitato in una chiave più folk, con lunghe frange e in colori rigorosamente neutri, che compaiono anche sulle sneaker, loafer con moschettone e sandali platform larghi e dall’aspetto comodissimo. Riflettori puntati anche sulle borse, tra cui domina la nuova versione della Tod’s Sella Bag, modello che ormai da 5 anni, di stagione in stagione, si posiziona saldamente tra le it bag più desiderate. Accanto alle diverse proposte a mano, tante tracolle da indossare sole o a coppie, spesso piccole e con le frange.

Tipicamente estiva la palette dei colori, in cui sabbia, senape chiaro e bianco lasciano spazio a malva e azzurro polvere, entrambi chiarissimi. Da segnalare qualche incursione nel nero e un tocco di metallizzato, oro e argento compresi, qua e là.

Se la collezione Tod’s primavera estate 2018 non ha ceduto alla tentazione di assoldare di nuovo uno stilista, come ha fatto invece il fashion brand del gruppo Fay assumendo proprio in questi giorni Arthur Arbesser, non altrettanto ha fatto con le modelle che scelto per presentare gli outfit: a calcare la passerella alcuni dei volti più noti, come Kendall Jenner, Vittoria Ceretti e Liu Wen.

Anche per la prossima stagione, la giovane – ma anche la agée – ricca signora che veste Tod’s è pronta ad affrontare tanto le sfide urbane tanto un safari, sempre inappuntabile, sempre discretamente (radical) chic.