La bufera sollevata da Red Ronnie è ben lontana dal trovare una soluzione pacifica. Qualche giorno fa, infatti, il conduttore del famoso Roxy Bar si è lanciato in un’accusa al “vento del cambiamento”, ovvero alla possibile elezione di Giuliano Pisapia come sindaco di Milano, responsabile di aver cancellato la kermesse del “LiveMi“. Il pubblico dei social network si è immediatamente opposto alle dichiarazioni di Ronnie, sottolineando come sia improbabile che Pisapia possa dettare il buono e il cattivo tempo a Palazzo Marino, non essendo attualmente il primo cittadino del capoluogo lombardo.

In questa querelle è intervenuta anche la figlia Luna, conosciuta in rete per la pagina Facebook Lunarchia, la quale ha tacciato i detrattori di essere illegali perché, a suo dire, accusare qualcuno di fascismo sarebbe un “reato costituzionale“. Anche in questo caso, il popolo della Rete si è opposto, ricordando come sia illegale l’apologia di fascismo e la ricostituzione del partito fascista, ma non di certo un’accusa di appartenenza. Oggi Luna torna e si giustifica: il filmato postato su YouTube sarebbe stato una sorta di esperimento, dove la giovane ha volutamente rilasciato dichiarazioni nonsense per vagliare la reazione degli utenti. “Una grandissima trollata“, come lei stessa la definisce.

Galleria di immagini: Red Ronnie

Delusa dalle scarse visite da lei effettuate ad alcuni personaggi famosi, come il gruppo torinese dei Motel Connection, Luna afferma di aver pubblicato il criticato video di YouTube per dimostrare a tutti come la stupidità venga premiata dal pubblico, il tutto a discapito dei contenuti intelligenti. A conferma di questa tesi, la ragazza riporta il numero di visualizzazioni del filmato sul portale di videostreaming, definendo questi 58.000 utenti come gente priva di occupazione a cui consigliare una lista di musica, libri e telefilm per occupare il loro tempo.

Il popolo di YouTube, tuttavia, non sembra credere alle motivazioni della figlia di Ronnie e, così, la accusa di aver trovato questa giustificazione per togliersi, in modo del tutto maldestro, dalla figura barbina sollevata dal suo primissimo intervento. In effetti, il primo video tutto è apparso fuorché recitato, quindi il dubbio che l’intraprendente Luna effettivamente fosse convinta delle proprie parole è più che lecito.

C’è anche chi, come giusto appare rilevare, si dice esausto di questa continua polemica, rintuzzata di giorno in giorno dagli stessi protagonisti. Ieri Red è intervenuto nuovamente comunicando l’addio alla sua pagina Facebook in favore di un blog personale sulle pagine del Roxy Bar, Luna oggi cerca di attirare visite alla propria attività di intervistatrice approfittando del suo primo, e a tratti grottesco, dialogo sul Web. Il sospetto è che Ronnie e famiglia stiamo facendo di tutto per trasportare le migliaia di utenti riversati sulle loro bacheche sulle pagine delle proprie attività lavorative: ma siamo certi che il pubblico li seguirà?