Sempre più carico di sorprese, il 2 ottobre su Rai Tre riparte Blu Notte – Misteri italiani, ideato e condotto dallo scrittore e sceneggiatore Carlo Lucarelli.

Ad annunciarlo è proprio Lucarelli, che a Torino, in occasione della presentazione del film televisivo Niente di personale (di cui ha curato soggetto e sceneggiatura, per la serie Crimini su Rai Due) ha dichiarato che non ha mai avuto problemi con la trasmissione e che il suo è un “programma di storia”.

Per chi non lo sapesse, la trasmissione fu trasmessa la prima volta nel 1998: il suo nome era Mistero in blu e fu trasmessa su Rai Due in seconda serata. Successivamente, il nome cambiò in “Blu Notte” e “Blu Notte – Misteri italiani”, e Lucarelli passò a Rai Tre (sempre in seconda serata per le prime sei edizioni).

Dalla settima edizione, la trasmissione è stata promossa alla prima serata di Rai Tre e quella di quest’anno sarà la decima serie della trasmissione. Inoltre, Carlo Lucarelli ha scritto diversi romanzi e libri di successo, tra i quali figurano ben quattro libri che si riconducono ai casi trattati in trasmissione.

Blu notte, quest’anno, tratterà argomenti molto interessanti come la storia delle navi dei veleni, il caso di Ilaria Alpi e Lucarelli ci parlerà anche delle vicende riguardanti i Casalesi.