Dalla Val d’Aosta arriva un premio internazionale dedicato alle donne: giunto alla 15a edizione, vuole riconoscere quelle rappresentanti del gentil sesso che si sono distinte per impegno nella società e nel mondo del lavoro, per solidarietà e fedeltà agli ideali in momenti di vita quotidiana.

I premio “La Donna dell’anno“, nato nel 1998 su iniziativa del Consiglio regionale della Valle d’Aosta, punta a mettere in primo piano il ruolo della donna nella nella cultura, in ambito professionale e nella politica.

Il riconoscimento, promosso dall’Assemblea regionale in collaborazione con la Fondazione Crt e il Soroptimist international club Valle d’Aosta, punta a esaltare la cultura d’impresa tra le donne, promuovere l’istruzione femminile per l’accesso a figure aziendali di alto profilo, riconoscere l’impegno delle donne nel lavoro, nel turismo, nella politica, nella comunicazione e nello spettacolo.

In lizza ci sono donne impegnate nella difesa dei diritti umani, della libertà, della sicurezza personale e dell’uguaglianza di fronte alla legge; donne che hanno contribuito alla libertà di movimento e di emigrazione, all’asilo, alla nazionalità, alla proprietà, alla libertà di pensiero, coscienza e religione, di associazione e di opinione, alla sicurezza sociale, al lavoro in condizioni giuste e favorevoli, alla libertà sindacale e per un livello adeguato di vita e di educazione.

La cerimonia di assegnazione del premio si terrà venerdì 30 novembre al Teatro Giacosa di Aosta.

Fonte: Ansa