Preparate la pasta brisèe e fatela riposare per almeno una mezz’ora oppure compratela già confezionata (è reperibile nel banco frigo di qualunque ipermercato) e stendetela all’interno di una teglia o una pirofila da forno, utilizzando la carta con cui viene solitamente avvolta come se fosse della carta da forno.

Pulite e mondate 800 grammi di porri freschi, tagliateli a fettine sottili e fateli appassire in una casseruola con un filo di olio extravergine di oliva e un cucchiaino di burro.

Fate evaporare completamente l’acqua che sarà rilasciata dai porri sino a che non diventeranno trasparenti e resterà soltanto il fondo di cottura.

L’importante è che non si imbruniscano, per cui fate molta attenzione alla cottura e, una volta cotti, lasciateli freddare.

Una volta freddi mischiateli con due rossi di uovo e mezzo bicchiere di panna da cucina fresca ed amalgamate bene con l’ausilio di un cucchiaio di legno.

A questo punto aggiustate con una presa di sale marino fino e una spolverata di pepe nero macinato al momento.

Con il composto ottenuto farcite la pasta brisèe con cui avete già foderato la teglia – se non avete conservato la carta potrete imburrare e infarinare – e richiudete i bordi verso l’interno.

Non resterà che far cuocere a forno preriscaldato per un quarto d’ora alla temperatura di 180 gradi centigradi.