Una torta rustica dal sapore deciso, da preparare con ingredienti della tradizione regionale pugliese: è la pizza di cipolle, un piatto unico e sostanzioso, che è possibile cucinare in anticipo e consumare nell’arco di un paio di giorni. Le varianti di questa ricetta sono tante, vi proponiamo la versione con cipolle bianche e ricotta forte.

Ingredienti 

Per la pasta: 350 grammi di farina 00, 100 grammi di olio di oliva, 1 pizzico di sale, acqua tiepida q.b.

Per il ripieno: 500 cipolle bianche, latte q.b., 1 uovo, un pugno abbondante di olive verdi o quelle del tipo “alla calce” (sempre snocciolate), 5 o 6 pomodorini maturi, 1 cucchiaio di ricotta forte, una manciata abbondante di parmigiano grattugiato, 100 g di scamorza o di provolone (attenzione a non utilizzare la mozzarella, che è troppo acquosa), un pizzico di sale, un pizzico di origano, un cucchiaio di olio.

Preparazione

Per preparare la pasta, mescolate insieme tutti gli ingredienti aggiungendo poca acqua alla volta fino a ottenere un impasto omogeneo e piuttosto consistente. Lasciatelo riposare il tempo necessario a preparare il ripieno (o comunque almeno mezz’ora).

Sbucciate le cipolle e tagliatele a fette di circa mezzo cm,  poi immergetele nell’acqua così che perdano un po’ del loro sapore forte. Sciacquatele un paio di volte e mettetele in una pentola capiente coprendole appena di latte. Aggiungete il sale e mettete il tutto a cuocere a fiamma bassa finché le cipolle sono saranno morbide e il composto avrà assunto una consistenza cremosa.

Scolate il latte in eccesso (il composto deve rimanere cremoso, ma non liquido) e aggiungete gli altri ingredienti con il fuoco ancora acceso, a eccezione della ricotta forte;  lavorate il tutto finché i  pomodorini sono saranno diventati morbidi e la scamorza sciolta. Spegnete il fuoco e aggiungete la ricotta mescolando.

Dividete la pasta in due parti, una più grande e una più piccola, e stendetele con il mattarello in modo che siano molto sottili. Mettete la parte più grande sul fondo di una teglia unta d’olio, in modo da coprire anche i bordi. Ponete il ripieno al centro del disco e stendetelo in modo da ottenere uno strato uniforme. Coprite con l’altro pezzo di pasta e sigillate i bordi.

Infine, bucherellate la superficie e infornate a 200 gradi per mezz’ora o finché la superficie della torta salata non sarà diventata dorata.

photo credit: rosmary via photopin cc

Galleria di immagini: Gelato: il maestro Alberto Marchetti