Ormai il mercato dei CD è in crisi: le vendite continuano a calare in maniera vertiginosa e l’industria discografica ha la necessità di correre ai ripari. Se all’inizio tutti gli espedienti messi in campo andavano contro la rete Internet e i sui utenti, oggi il vento sembra essere cambiato e le aziende sembrano premiare i download, ovviamente quelli legali, che vengono indicati come l’unica grande risorsa per il futuro della musica mondiale.

Proprio a questo sembrano aver pensato gli sviluppatori di TouchDiva, un sofisticato sistema multimediale in grado di far scaricare musica all’utente.

Tramite l’interfaccia di questa console e attraverso il pagamento di un canone mensile di tredici dollari, gli utenti avranno accesso a più di due milioni di brani messi a disposizione dalle maggiori case discografiche (EMI, Sony, Warner e Universal).

Il design è elegante e minimale: infatti TouchDiva è costituito soltanto dall’ampio monitor con tecnologia touchscreen da 15,4 pollici e un sistema audio d’eccezione rappresentato da due 125W ICEpower prodotte da Bang & Olufsen che consentono di ascoltare la musica acquistata direttamente dalla console, senza nessuna pecca in termini di fedeltà audio.

Questo prodotto sarà disponibile dal primo dicembre ad un prezzo di 870 euro.