Grazie alle nuove tecnologie, sempre più innovative e poco invasive, è possibile effettuare una serie di trattamenti estetici viso capaci di regalare alla pelle una seconda giovinezza. Non solo: esistono tecniche in grado di idratare, illuminare, eliminare il grigiore, prevenire le rughe e i segni della stanchezza.

Al di là di laser e filler, la medicina estetica mette a disposizione una serie di trattamenti sempre più efficaci e performanti, da realizzare solo in centri professionali qualificati, da abbinare a quotidiani trattamenti estetici da fare a casa e in alcuni casi da evitare in estate. Vediamo quali sono i più famosi trattamenti estetici per il viso e quali fare a seconda del problema che bisogna risolvere.

Trattamenti estetici viso: quali sono

  • L’ossigeno ozono terapia è un trattamento non invasivo effettuato con micro iniziazioni con un ago di 4 millimetri di una miscela di ossigeno e ozono che provoca la stimolazione del microcircolo favorendo così la produzione di collagene. Per chi preferisce evitare aghi, esiste un metodo di applicazione attraverso un manipolo che genera ozono direttamente sui tessuti integrato con l’applicazione di sieri specifici.
  • Il needling prevede microperforazioni multiple che stimolano la cute a rigenerarsi, attivando i meccanismi naturali di riparazione dei tessuti. Riesce a favorire la produzione di collagene, acido ialuronico ed elastina da parte dei fibroblasti.
  • Il peeling chimico serve ad accelerare il rinnovamento cellulare: l’applicazione di un agente chimico sulla pelle ne stimola l’esfoliazione e la velocità di rigenerazione. Consiste nell’applicazione sulla pelle di una soluzione contenente uno o più agenti chimici. La durata del trattamento è variabile (in genere pochi minuti) e dipende sia dalle caratteristiche del paziente sia dal prodotto utilizzato. Alla fine della procedura viene applicata una crema lenitiva e si raccomanda al paziente di non esporsi ai raggi solari. Il ciclo di trattamento prevede 3-4 sedute a intervalli di circa 20 giorni.
  • La radiofrequenza viso viene definito un “lifting senza bisturi”, infatti permette di ottenere risultati assimilabili a quelli di questo tipo di intervento chirurgico. Si fonda sull’utilizzo di energia elettrica, emanata da apparecchiature che si avvalgono di manipoli attraverso cui l’energia arriva sottocute come calore determinando una trasformazione del collagene. L’azione di riscaldamento provoca un immediato accorciamento delle fibre di collagene e di elastina, stimolando i fibroblasti a sintetizzare nuovo collagene “giovane”.

Trattamenti estetici viso: quali fare

  • L’ossigeno ozono terapia è efficace nel rendere la pelle più elastica, levigata, luminosa e giovane.
  • Il needling viso è consigliato nei casi di perdita di elasticità delle pelle, rughe di espressione, smagliature su fianchi, pancia, glutei e addome, danni all’epidermide dovuti al fotoinvecchiamento. È efficace per le cicatrici da acne e permette di ottenere il ringiovanimento del viso.
  • Il peeling è ideale per chi desidera attenuare irregolarità della superficie cutanea (come rughe superficiali e cicatrici dell’acne), macchie cutanee di varia origine, acne in fase attiva. È utile anche per ridare luminosità e levigatezza alla pelle messa a dura prova da stress, inquinamento, invecchiamento.
  • La radiofrequenza viso contrasta la perdita di tono della pelle e la comparsa di rughe. È particolarmente indicata per persone di età compresa tra i 35 e i 60 anni, che vogliano restituire tonicità e definizione all’ovale, eliminando le rughe.