L’attenzione nella cura del proprio viso è spesso maniacale per alcune donne, portandole a sottoporsi a innumerevoli interventi chirurgici. Ecco i 3 migliori trattamenti per avere un viso curato, sano e soprattutto naturale:

SKIN TIGHTENING

E’ una soluzione unica per il ringiovanimento del viso; ha dei fantastici risultati e consiste nel restringimento dei pori della pelle attraverso il laser, riducendo, inoltre, la comparsa delle rughe dando alla pelle un aspetto più giovanile. E’ un processo non chirurgico e mini-invasivo:

  • utilizza un laser per riscaldare gradatamente gli strati più profondi del collagene;
  • raffredda gli strati esterni della pelle ottenendo risultati permanenti;
  • il collagene sotto la pelle si rigenera, portando ad avere una carnagione più giovane.

E’ adatto sia per uomo che per donne, per tutti i tipo di pelle e fa ottenere risutati visibili in poco tempo.

TRATTAMENTI ANTI MACCHIE

Le macchie pigmentarie vengono schiarente mediante l’utilizzo combinato dell’Arbutina e dell’Acido Kojico, influendo direttamente sulla produzione della melanina, rinforzando inoltre il tessuto cutaneo. Esistono diversi tipi di macchie:

  • melasma: mostra macchie di colore marroncino tendente al grigio e localizzate prevalentemente sul viso. Sono dovute alla gravidanza, alla menopausa e all’assunzione di determinati farmaci;
  • lentigo: macchie sparse di color marrone scuro, dalla forma tondeggiante e localizzate in prevalenza nel viso e nelle mani. Si manifesta con l’età, in quanto esposte maggiormente ai raggi e all’iper-pigmentazione.

RADIOFREQUENZA

E’ una tecnica molto recente, utilizzata per trattare il rilassamento cutaneo del viso, le rughe e cicatrici post-acne (anche gli inestetismi della cellulite e l’adiposità nelle zone localizzate). Grazie alle sue proprietà, stimola la rigenerazione e la produzione di collagene ed elastica, ovvero le principali proteine che formano il tessuto epiteliale. Il funzionamento è molto semplice e si basa sul riscaldamento dell’ipoderma mediante un apparecchio che produce un’onda elettromagnetica a bassa frequenza, in grado di trasformarsi un calore ad un’intensità costante e controllata. SI passa da una temperatura di 30-35° degli strati superficiali ad una di 55-60° nell’ipoderma, portando così ad una maggiore irrorazione dei vasi sanguigni con un effetto drenante sul grasso accumulato nel derma. Ecco i vantaggi:

  • nessun gonfiore;
  • nessun rischio di cicatrici;
  • è un trattamento non invasivo;
  • efficacia immediata e duratura.

Vi consigliamo, inoltre, di fare periodicamente una pulizia del viso dalla vostra estetista di fiducia, per avere sempre una corretta rigenerazione cellulare e una pelle più sana. 

A cura di Jessica Di Giacomo 

photo credit: Hotel Terme Merano via photopin cc