Finalmente risolta la querelle sulla presenza di Marco Travaglio a “Anno Zero“. Il controverso giornalista ha firmato il contratto che lo lega al programma di informazione condotto da Michele Santoro su Rai Due.

Travaglio viene, quindi, ufficialmente riammesso alla trasmissione, ma la direzione dovrà leggere il testo della sua copertina il giorno precedente alla messa in onda, in modo da poter tenere sotto controllo la situazione. I vincoli contrattuali sono simili a quelli prevesti per gli scorsi anni, tranne per la durata: il contratto scade infatti il prossimo dicembre, durante la pausa natalizia del programma.

La firma da parte del giornalista sembrerebbe confermare la regolarità dell’accordo con la Rai. Fino ad oggi, Travaglio è stato un ospite del programma. Il suo giornalismo sui generis ha spesso generato polemiche, forse esagerate, connesse al proprio ruolo e alla propria permanenza nel programma. Il polverone mediatico sollevato riguardo al suo contratto ne è la prova più evidente.