Il travaglio pre parto si è allungato di circa due ore rispetto a 50 anni fa. Lo dichiara uno studio effettuato su 40 mila parti avvenuti negli Stati Uniti negli anni sessanta confrontandoli con 100 mila avvenuti negli ultimi anni. I tempi del travaglio si sono notevolmente allungati soprattutto per le primipare.

La ricerca effettuata dagli studiosi del National Institutes of Health ha constatato che oltre ai cambiamenti dovuti alla diffusione dell’anestesia epidurale, e al ricorso al cesareo, anche i tempi di travaglio sono aumentati in media di 2,6 ore, infatti nei casi risalenti agli anni sessanta il pre parto durava circa 4 ore, mentre ora sarebbe lungo 6 ore e mezza.

I risultati dello studio hanno inoltre evidenziato delle differenze nei dati relativi alla gravidanza e al parto oltre che al momento del travaglio, a seconda di alcuni elementi soggettivi. Prima di tutto l’età media delle partorienti si è alzata da 24 a 27 anni. Anche il peso della mamma ha subito un incremento, in linea con l’aumento del sovrappeso e dell’obesità negli Stati Uniti ma anche nel resto del mondo occidentale.

Si sono evidenziati poi dei cambiamenti nell’approccio psicologico tra le donne alla prima gravidanza, negli anni ’60 diventare mamma veniva vissuto con più leggerezza e naturalità, oggi le donne soffrono di ansie maggiori forse anche a causa della facile reperibilità delle informazioni sui media rispetto ai singoli momenti della gestazione e del parto e ai rischi loro connessi.

Riguardo invece ai motivi che hanno dilatato i tempi di travaglio pre parto i ricercatori americani hanno ravvisato una serie di concause interconnesse, tra le quali alcune caratteristiche dei tempi moderni. In primis il ricorso all’anestesia epidurale, poi l’aumento di peso dei neonati, e ancora, l’uso più limitato del forcipe e l’abitudine di portare la donna in sala travaglio facendola camminare di meno e tenendola sdraiata mentre le vengono monitorati livelli e contrazioni.

Di contro c’è da dire che è aumentata la pratica del parto cesareo e l’utilizzo di ossitocina o gel per indurre le contrazioni cause che possono invece accelerare i tempi del travaglio pre parto.

Fonte: Corriere