La treccia laterale è una delle acconciature più usate dalle donne negli ultimi anni. Sarà perché ricorda lo stile bohémien che va sempre più di moda, sarà per quella sua natura un po’ selvaggia, fatto sta che nessuna rimane immune al suo  fascino.

È estremamente facile da realizzare e versatile nei diversi look. Ecco 3 modi per realizzare la treccia laterale.

  1. treccia classica 2La treccia laterale classica è quella più facile da realizzare. Basterà tirare tutti i capelli al lato del viso, dividerli in tre ciocche di egual spessore e iniziare l’intreccio in maniera alternata. Alla fine si ferma con un elastico. Per renderla più austera basterà tendere molto i capelli dal lato opposto alla treccia appena fatta, aiutandosi con le forcine. Se il look che si vuole ottenere, invece, è più romantico bisognerà lasciare alcune ciocche morbide, quasi spettinate, a incorniciare il viso.
  2. treccia spigaLa treccia laterale a spina di pesce è sicuramente  la novità del momento. Amata dalle celebrities d’oltreoceano e dalle vip di casa nostra, è apparsa più volte anche sui red carpet.  La realizzazione di questa tipologia di treccia implica un pochino più di  manualità, ma con la giusta pratica si otterranno risultati favolosi. Per avere una treccia laterale a lisca di pesce si dovranno portare tutti i capelli sul lato e  dividerli in due grandi ciocche. A questo punto prendendo una ciocca più piccola da ognuna delle due principali si dovrà iniziare adintrecciare le piccole sopra le grandi opposte, procedendo con questa alternanza fino alla fine. Per evitare che la treccia possa rovinarsi o spettinarsi, basterà spruzzare un po’ di lacca per fissare il tutto.
  3. treccia franceseLa treccia laterale alla franceserievoca uno stile bon ton ed elegante che non passa mai di moda. A differenza delle altre due tipologie di treccia, questa, comincia dalla parte alta del capo per proseguire fino a tutta la lunghezza dei capelli. Per sfoggiare un’acconciatura di questo tipo si dovranno dividere i capelli in due sezioni, una più alta e una più bassa. Iniziando a intrecciare la parte alta, come una normale treccia, si arriverà a incontrare la seconda sezione di capelli che, a questo punto, dovrà essere gradualmente inserita nella prima con gli intrecci successivi. Realizzare una treccia alla francese non è molto semplice, e necessita di qualche attenzione in più e di una praticità che si acquisisce col tempo, ma l’impatto che promette è davvero unico e sempre elegante.