Ci sarà qualche motivo se negli ultimi anni la treccia laterale ha conquistato sempre più dive nel mondo dello spettacolo per tutte le occasioni, red carpet compresi: da Emma Stone a Beyoncé, da Nicole Kidman a Paris Hilton passando per Blake Lively, è stato facile cedere al fascino di un’acconciatura all’apparenza semplice ma intrigante, estremamente romantica e dallo stile bohémien, tanto in voga sulle passerelle.

Tra i pregi della treccia laterale, il fatto che tiene i capelli perfettamente in ordine a lungo ma anche l’aspetto pratico che permette di realizzarla al meglio nonostante i capelli non siano pulitissimi; c’è poi il risultato generale dell’acconciatura che rende il look in qualche modo ingenuo e sensuale al tempo stesso.

Abbiamo chiesto ai professionisti della Marco Gentile Factory di Roma di spiegarci come fare in casa una treccia laterale, e l’hairstylist Viorica Babut lo spiega passo passo in questo video tutorial molto utile per realizzare l’acconciatura e completare ogni outfit, romantico o trendy che sia.

Occorrente per realizzare la treccia laterale

  • Pettine
  • Elastico in silicone trasparente.

Come realizzare la treccia laterale

  1. Fate una riga verticale e netta su un lato della testa; prendete un ciuffo anteriore e pettinatelo bene, poi da questo ciuffo, con le tre dita centrali della mano, ricavate tre ciuffi.
  2. Iniziate a intrecciare questi tre ciuffi per fare una treccia classica; spingetevi intrecciando verso la parte posteriore della testa, in orizzontale, e man mano che procedete iniziate a prendere altre ciocche.
  3. Procedete così: prendete una ciocca esterna e fatela passare sopra quella centrale; intrecciate l’altra ciocca esterna e fatela passare sotto quella centrale.
  4. Mentre scendete, iniziate a prendere i capelli posti dall’altro lato della riga che avete tracciato all’inizio, e proseguite proprio facendo girare la treccia verso il lato opposto della riga.
  5. Arrivate alla nuca e procedete a intrecciare per tutta la lunghezza, fermando alla fine con l’elastico: la treccia cadrà ora naturalmente nel lato opposto alla riga.