Agosto e settembre 2012, dopo il mare o invece di qualche giorno al mare, sono i mesi ideali per passeggiate in compagnia di un essere vivente mite e giudizioso come l’asino.

Un trekking con gli asini in montagna è, per i bambini, vivere un’esperienza diversa, insolita. Camminando con l’asino, il bambino si guarda attorno, condivide con l’animale emozioni profonde, pur senza parlare; camminando con l’asino, si cammina meno, si cammina meglio, si cammima piano e s’impara ad osservare e si ha tempo di vedere dove ci si trova e dove si sta andando.

Camminare con l’asino offre un approccio diverso all’andare in montagna, per i bambini, ma anche per mamma e papà. Vi suggeriamo tre itinerari, valutate la possibilità di vivere una ”tre giorni” diversa dalle solite passeggiate: farebbe bene anche al vostro equilibrio psicofisico oggi messo alla prova dalle pesanti difficoltà quotidiane. Vi proponiamo tre esempi di trekking someggiato, per riscoprire una specia animale che rischia di essere dimenticata.

Ecco i prossimi appuntamenti legati agli asini e promossi dall’Ente Parco Alpi Cozie e dalla Compagnia dell’Asinello, per agosto e settembre 2012.

17-18-19 agosto – BURICamping (“buric” in piemontese vuol dire “asino”)

Nella natura del Parco Orsiera, 3 giorni e 2 notti in tenda, ma con tutte le comodità a portata di mano fornite dal rifugio Amprimo.

Ritrovo presso il Paradiso delle Rane con gli asinelli il 17 agosto alle ore 15.00. Termine attività alle 17.00 del 19 agosto. Un prosieguo di Ferragosto diverso, contro la noia e l’afa. Per i bimbi, anche quelli non troppo coraggiosi, con i genitori. Gli asinelli saranno fedeli compagni di passeggiate e valido sostegno nei momenti di difficoltà. Giochi per grandi e per bambini, relax e allegra compagnia. Le escursioni saranno rapportate alle capacità dei bimbi presenti. Le tende da 2 o 3 posti sono fornite dall’organizzazione (entro un certo numero) e a scelta si può anche dormire in rifugio.

Costi: euro 100 per gli adulti, euro 70 per i bambini (sotto i 6 anni). Animazione asinina e pasti inclusi.

13-17 agosto / 21-25 agosto / 28 agosto-1 settembre – Trekking con l’asino per famiglie

Qual è il vantaggio di avere degli asini come compagni di viaggio? Godere di un ritmo lento e costante! Ciò vi permette di godervi il percorso, il paesaggio, la fauna, la flora, ecc… L’asino vi dà l’occasione di prendere il vostro tempo.

Inoltre il passo dell’asino si accorda bene con quello dei bambini! Con un asino l’escursione con i bambini si trasforma in un piacere: l’asino trasporta l’attrezzatura ingombrante del bambino; tutti i piccoli si alternano un po’ sul dorso dell’asino nei passaggi facili e così il “quando arriviamo?” scompare! I bambini più grandi si alternano nella conduzione dell’asino, e prenderanno il ruolo molto seriamente. Un ottimo modo per sviluppare il loro senso di responsabilità.

3-9 settembre – Giro dell’Orsiera con gli asini

Gli asini partecipano al trekking in qualità di portatori. Un asino che accompagna un’escursione può trasportare tende, provviste, sacchi-letto: la loro presenza può alleviare la fatica e il disagio di camminare con uno zaino molto pesante, cosa quasi inevitabile se si affronta una traversata di più giorni. Gli asini saranno a tutti gli effetti del gruppo. Non soltanto portatori, ma fidati compagni di viaggio. Aspetteranno se qualcuno rimane indietro, parteciperanno alle chiacchiere e alle discussioni, raglieranno per salutare o se si sentiranno trascurati. Per molti potrà essere una rara occasione per avvicinare questi animali che dimostrano una stupefacente familiarità con l’uomo oltre che un’intelligenza e una sensibilità insospettata.

Info:

Parco Orsiera

Cell. 320.4257106 (Mario Cavallo – accompagnatore naturalistico)

Email: guide.parco.orsiera@ruparpiemonte.it