Al Festival Internazionale del film di Roma è stata proiettata la preview, in anteprima mondiale, del film di fantascienza “Tron Legacy“, sequel del film cult “Tron” del 1982. Diretto dall’esordiente Joseph Kosinski, il film vede come protagonisti principali Jeff Bridges e Bruce Boxleitner.

La preview è stata preceduta dal mini concerto dei Daft Punk, il noto gruppo che ha curato la colonna sonora del film.

Nei venti minuti di proiezione sono stati viste solo cinque scene salienti, dalla scoperta da parte di Sam della Rete al suo incontro con il padre, fino ai primi combattimenti. Con un budget elevatissimo, che si aggira intorno ai 200 milioni di dollari e con il supporto alla tecnologia 3D, “Tron Legacy” aspira a detronizzare o bissare il successo di un altro noto film di fantascienza, “Avatar” di James Cameron.

Dalle poche scene prese in visione, la sceneggiatura è parsa traballante e la tecnologia 3D non sembra esser stata utilizzata in modo esaltante, ma vi sono giganteschi effetti speciali.

“Tron Legacy” sembra un videogame sul grande schermo. Il film però sicuramente conquisterà il pubblico maschile e giovanile.