Assicurare al feto un corretto apporto di vitamine è molto importante per garantirgli uno sviluppo sano e una nascita regolare, tuttavia secondo uno studio scientifico assumere questi preziosi elementi in quantità eccessive può essere controproducente per chi cerca una gravidanza.

Si parla quindi di antiossidanti, fondamentali per combattere l’invecchiamento e per contrastare i famosi radicali liberi, ma anche per mantenere fertile l’apparato riproduttivo di una donna. Tra gli antiossidanti più comuni ci sono la vitamina C e la E, contenute in diverse tipologie di frutta e verdura.

Galleria di immagini: Vitamine in gravidanza

La connessione tra le vitamine e la fertilità è stata oggetto di una ricerca guidata dal professore israeliano Nava Dekel, a capo di un team di esperti del Weizmann Institute of Science di Rehovot. L’effetto collaterale di un abuso di vitamine è legato proprio al concepimento, che potrebbe essere compromesso perché queste sostanze sono in grado di influenzare l’ovulazione.

Questa teoria nasce da una sperimentazione che ha coinvolto alcuni topi femmine, la cui attività fertile si è quasi bloccata in seguito alla somministrazione di antiossidanti. L’esatto legame tra radicali liberi e concepimento è stato illustrato da uno degli autori dello studio.

“Queste molecole sono fondamentali nel processo di ovulazione perché l’infiammazione che provocano è parte integrante del processo. I supplementi vitaminici usati nei paesi occidentali rallentano probabilmente l’invecchiamento e prevengono alcuni tumori, ma le donne in età fertile dovrebbero fare attenzione a non abusarne”.

Potrebbe essere la presenza di un elemento come il perossido di idrogeno a rendere difficoltoso il concepimento, perché agisce analogamente alla luteina, ormone fondamentale per indurre il copo femminile all’ovulazione.

Ecco quindi il monito di Dekel, che ribadisce come gli antiossidanti abbiano effetti positivi e potenzialmente negativo soprattutto nelle donne in età ancora fertile.

“Gli antiossidanti sono utilizzati nel mondo occidentale in mega-dosi come se fossero la fontana della giovinezza, per tenerci più giovani e più sani e per prevenire il cancro. Ma io proporrei di fare attenzione in antiossidanti, in particolare devono prestare attenzione le donne più giovani quando desiderano essere fertili e creare una famiglia”.