I bambini italiani abusano di medicinali: questa la critica che i pediatri muovono nei confronti dei genitori, troppo inclini a somministrare farmaci ai bimbi anche in assenza di reale necessità e senza consultarsi con il medico di fiducia.

Secondo i dati che saranno diffusi ufficialmente nel corso del prossimo Congresso Nazionale della Società Italiana di Pediatria, in programma per il 6 maggio, 58 bambini su 100 ricevono almeno un farmaco nel corso dell’anno, un comportamento che rappresenta una sorta di abuso secondo il parere della SIP, e che in molti casi potrebbe essere evitato grazie a efficaci cure preventive.

I pediatri della SIP tratteranno alcune delle tematiche più delicate inerenti la salute dei bambini, analizzando gli stili di vita dell’adolescenza e dell’infanzia e individuando comportamenti potenzialmente a rischio, ma anche parlando del disagio psichico che colpisce molti minori e del rischio povertà che rappresenta un pericolo concreto nel mondo contemporaneo.

Per quanto concerne l’abuso di medicinali nei minori, e dell’eccesso prescrittivo, i dati ufficiali nostrano come un buon 48 per cento delle prescrizioni riguardi gli antibiotici, seguiti dagli antiasmatici e corticosteroidi. Un focus accurato sarà invece dedicato alla prevenzione della varicella.

Fonte: Ansa