Trovare lavoro in linea con la laurea conseguita, e adeguata agli studi fatti, si rivela oggi sempre più difficile nel complesso mondo dell’economia in crisi.

A questo si aggiunga il fatto che, in tempi di crisi, gli studi superiori costano. Inoltre, molti preferiscono fermarsi al diploma proprio per non rischiare di entrare nel mercato del lavoro troppo tardi: per questo motivo, si rinuncia alla laurea e si preferisce trovare lavoro con il titolo di studio della scuola media superiore.

Di primo acchito può sembrare difficile trovare un lavoro senza avere molti titoli di studio: in realtà, spesso, il diploma – specie se di istituto tecnico o professionale – può garantire quella formazione di tipo pratico che oggi sembra essere molto richiesta.

Per taluni mestieri basta il diploma, per altri occorre il diploma affiancato da un piccolo corso professionale. In ogni caso, sono molte le professioni che possono essere intraprese senza l’ausilio di una laurea. Due mestieri intramontabili sono l’estetista e la parrucchiera. I corsi di formazione professionale indetti dalla Regione di competenza permettono di avviare a questi due mestieri che non sembrano conoscere crisi. In breve tempo si potrà imparare un lavoro in maniera concreta e già da giovanissimi sarà possibile entrare in un salone di bellezza per affinare l’arte dei capelli o dell’estetica.

Allo stesso modo sarà possibile, per chi lo volesse, acquisire il mestiere di idraulico, elettricista o meccanico. In tutti e tre i casi occorre un periodo di formazione, al quale si affianca l’immancabile esperienza sul campo – cosa che manca a molti corsi di laurea. In questi ultimi anni, sulla scia delle nuove tecnologie legate al consumo energetico, è sorto un nuovo mestiere, per il quale non occorre una laurea: colui o colei che si occupa di installare gli impianti fotovoltaici.

Mestieri meno manuali e più da “scrivania”, sono quelli della segretaria o della stenografa. In entrambi i casi occorre un diploma, a cui bisogna associare abilità informatiche, abilità comunicative e capacità di organizzazione. Nel caso della stenografia, invece, sarebbe opportuno frequentare un corso specifico e dedicato all’argomento: ora ne esistono sia in aula che on line.

Legati ai diplomi professionali sono alcuni mestieri creativi: tra questi emerge l’orefice, professione che si insegna tra i banchi degli Istituti d’Arte. Lo sviluppatore di software e siti Web è un mestiere che si può intraprendere dopo il diploma in uno dei tanti indirizzi informatici che popolano la scuola italiana. Infine, un mestiere che si può rivelare particolarmente remunerativo e che non necessita di laurea è quello del geometra: il diploma negli istituti tecnici per geometri è uno dei pochi che, ancora oggi, permette di avviare a una carriera di alto livello e di iscriversi all’albo della professione (dopo il praticantato e l’Esame di Stato).

Fonte: Aol