È stato ritrovato privo di vita il corpo della ragazza statunitense, Allison Owens, scomparsa domenica scorsa a San Giovanni Valdarno in provincia di Arezzo e di cui non si erano più avute tracce. La giovane 23enne – raccontano le amiche, prime a lanciare l’allarme – era uscita verso le 16.00 di domenica per andare a correre ma, non essendo rincasata la mattina seguente, avevano deciso di sporgere denuncia di scomparsa ai carabinieri.

Galleria di immagini: Allison Owen

Il corpo della vittima, è stato ritrovato da un passante nelle campagne di San Giovanni Valdarno con il volto nell’acqua in un canale. La ragazza aveva ancora addosso gli stessi pantaloni sportivi blu con i quali era stata vista per l’ultima volta. Sul posto stanno già arrivando i RIS, per fare gli accertamenti del caso, ma la pista più probabile è che la giovane americana sia stata travolta da un’auto in corsa.

Il colonnello Antonio Frassinetto, comandante del comando provinciale di Arezzo, parlando con i giornalisti ha spiegato che il canale in cui è stato trovato il corpo corre parallelo alla Statale 69 è a “alto coefficiente di traffico” e, molto probabilmente, la ragazza non avrebbe sentito l’arrivo di un auto pirata a causa del suo iPod.

Allison Owens, originaria dell’Ohio, stava da pochi giorni in Italia e faceva la guida turistica. Dalle parole delle sue coinquiline, la ragazza, alta 1 metro e 62, bionda e con gli occhi marroni, era molto allegra e solare, nulla quindi che potesse far sospettare a una fuga o a un gesto avventato.

Non conosceva inoltre una parola d’italiano e stava aspettando il fidanzato milanese per trascorrere alcuni giorni con lui. Gli investigatori sin da subito avevano escluso un allontanamento volontario, visto che in casa erano stati trovati documenti, passaporto e denaro.

Fonte: Adnkronos, La Stampa