Capita talvolta che le cantine o le soffitte di vecchie case possano riservare sorprese degne di nota a chi si avventura in una ricerca tanto faticosa quanto affascinante.

È successo a Zwolle, una cittadina dei Paesi Bassi, un fatto che ha dello straordinario. Nella cantina deposito di un collezionista è infatti stato ritrovato un dipinto di Vincent van Gogh del quale fino a poco tempo fa si ignorava l’esistenza.

Il quadro in questione è “Le blute-fin“, una tela di 55 per 38 centimetri che raffigura dei passanti su una scalinata che costeggia un mulino a vento.

L’opera era stata acquistata dal direttore del museo locale, Dirk Hannema, nel 1975, ma pare che il collezionista, deceduto nel 1984, non avesse un’ottima fama né un ottimo fiuto, e che quindi nessuno avesse creduto che si trattasse davvero di un quadro del celeberrimo pittore.

Oggi dopo attente analisi, gli esperti hanno definitivamente stabilito l’autenticità del dipinto che verrà presto esposto presso il Museum de Fundatie di Zwolle.