Perdere peso senza andare in palestra vi sembra impossibile? Niente affatto. Pur non escludendo l’esercizio nelle strutture apposite, tuttavia fortemente consigliato, per i più pigroni è comunque possibile ottenere dei risultati per far sorridere la bilancia anche senza dover per forza di cose sudare sette camicie sui tapis roulant o facendo pesi. Basta seguire sette preziosi consigli.

Vediamo quindi com’è possibile riguadagnare una buona forma fisica e perdere qualche chiletto di troppo pur rimanendo lontani dall’ambiente della palestra. Il primo consiglio è quello di… spegnere la tv. Ebbene sì: secondo uno studio sulle abitudini alimentari, la gente che pranza in un ambiente rumoroso e con il suono del televisore non si gode fino in fondo ciò che sta mangiando. Per godere appieno dei piaceri del cibo è allora meglio mettere a tacere la televisione e concentrarsi su quel che si mangia, in questo modo sarete più soddisfatti e sazi e non avrete voglia di consumare ulteriore cibo.

Galleria di immagini: Dimagrire

Il secondo consiglio per una corretta alimentazione è quello di non mangiare alla scrivania. Durante la pausa pranzo sul lavoro può capitare di consumare il cibo in ufficio davanti al computer; secondo uno studio pubblicato sul The American Journal of Clinical Nutrition, però, chi mangia in fronte allo schermo del PC è un “mangiatore distratto”, cosa che porta a un abuso sconsiderato del cibo. Meglio trovarsi un altro posto, quindi, dove passare la propria pausa pranzo.

Altro trucchetto è mangiare prima di fare shopping: se fate compere con lo stomaco pieno, le possibilità di essere tentati a comprare altro cibo sono minori ed eviterete così di consumare snack fuori pasto. Consigliato poi anche preparare una lista della spesa prima di recarsi al supermercato; se andate senza lista rischiate di prendere cose di cui non avete bisogno, compresi cibi che non fanno parte della vostra dieta abituale.

Se andate fuori a cena al ristorante, il consiglio è invece quello di andare prima a sbirciare il menù online (laddove possibile), in modo da non avere così spiacevoli sorprese e mettere a rischio le vostre abitudini alimentari.

Secondo i ricercatori della Carnegie Mellon University, un trucco per non esagerare troppo con il cibo è visualizzare l’immagine di voi stessi mentre consumate un pasto; immaginarvi mentre consumate un cibo troppo grasso o ad alto contenuto di calorie potrebbe infatti distogliervi dal mangiarlo effettivamente. Un esercizio di visualizzazione che può aiutarvi inoltre a capire se siete davvero affamati o se il cibo rappresenta sono una forma di distrazione.

L’ultimo consiglio alimentare è quindi forse quello meno aspettato: non negatevi il cibo. Concedetevi i vostri alimenti preferiti in alcune occasioni speciali, in modo da evitare le conseguenze mentali più negative di una dieta. Certo, naturalmente le concessioni ai peccati di gola vanno fatte solo una volta ogni tanto, non sempre.