Lavoro femminile e turismo, un accostamento destinato a dare ottimi frutti e sempre più riconosciuto a livello internazionale. Ne è la dimostrazione il premio conferito a tre progetti rosa nel corso della Borsa Internazionale del Turismo 2012.

Tre progetti sul turismo simbolo delle grandi potenzialità del lavoro rosa in Italia, presentati da altrettante giovani donne di talento nell’ambito del concorso “Talento Italiano” promosso AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile), dall’Università’ LUISS e SL&A Turismo e Territorio.

Sono stati ideati da esponenti del sesso debole, inoltre, la maggioranza dei progetti presentati, con una predominanza di 25 creazioni al femminile sulle 45 totali. Le vincitrici sono state Giulia Boniardi, con il suo “Turisti per kaos” dedicato ai disabili, Elena Zuliani con “Energy Landscape – il paesaggio dell’energia”, incentrato invece sulle tematiche ambientali, e infine Valentina Braccia aggiudicatrice del premio “Paesaggio e Ambiente” di Vivilitalia con un originale progetto dedicato alla navigazione in barca a vela.

Tre riconoscimenti importanti che hanno valorizzato la creatività al femminile, e caratterizzati da ottime prospettive per il futuro: che cosa ne sarà di queste brillanti idee? Secondo Michela Valentini amministratore delegato di SL&A, l’unica via possibile è quella dell’imprenditoria rosa.

«Il premio e i progetti che ha raccolto ci dimostrano quanta energia ci sia tra i giovani e i professionisti del turismo italiano. È il momento di aiutare queste idee a farsi impresa.»