“Breaking Dawn”, capitolo conclusivo della saga “Twilight” diviso in due appuntamenti, vedrà di nuovo protagonisti sul grande schermo Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner. Per loro, impegnati nelle riprese a partire dai prossimi mesi, un compenso da capogiro: 25 milioni di dollari più parte del ricavato al botteghino, per una cifra che complessivamente potrebbe superare i 40 milioni.

Summit Entertainment si prepara dunque a staccare nuovi, pesantissimi assegni, proprio quando l’autrice americana Melissa Rosenberg ha preannunciato una sceneggiatura di stampo più adulto per i due film che concluderanno la narrazione di Twilight, nonostante tale decisione potrebbe spingere gli organi predisposti ad optare per un rating destinato ad escludere le fasce d’età più piccole dalla loro visione, con inevitabili ripercussioni in termini di ritorno economico.

Soltanto ieri la scrittrice era tornata a parlare del regista Bill Condon, definendolo una mente aperta e predisposta ad includere in “Breaking Dawn” qualsiasi argomento e situazione senza alcun timore: dal sesso, alle nascite, dalla violenza, agli spargimenti di sangue.