Mark Morgan, uno dei produttori della famosa saga romantico-vampiresca di “Twilight” ha rivelato che il film, inizialmente, sarebbe dovuto essere un action movie.

Adattamento cinematografico degli omonimi romanzi di Stephenie Meyer, il fortunato franchisee ha visto protagonisti Kristen Stewart, Robert Pattinson e Taylor Lautner.

Morgan avrebbe confermato, durante una recente intervista, che il film inizialmente avrebbe dovuto avere un regista diverso. Questo avrebbe cambiato e stravolto l’intera saga.

Così Morgan ha spiegato:

“Inizialmente la Paramount era interessata ad acquistare i diritti della saga. Se fosse successo, questi non avrebbero mai scelto Catherine (Hardwicke), come regista del primo film. Le loro scelte sarebbero andate più verso un grande nome, un regista maschio, per avere più azione”.

Morgan racconta come la trama del film sarebbe stata diversa. Infatti la versione action della pellicola si sarebbe incentrata sulla guerra tra agenti coreani dell’FBI, che trafficavano in vampiri da una costa all’altra, e quelli della SWAT che li rincorrevano per catturarli.

La storia sarebbe stata completamente diversa da quella che conosciamo.

L’action movie sarebbe stato anche completamente diverso dai romanzi di Stephenie Meyer. Così la romantica e passionale storia d’amore tra Bella ed Edward, sarebbe stata stravolta.

Se “Twilight” fosse diventato un action movie, tutto combattimenti e pistolettate, i fan della saga letteraria avrebbero sicuramente reagito male.

Morgan, infatti, non ha dubbi su quella che sarebbe stata la loro reazione:

I fan dei romanzi di “Twilight” ci avrebbero ucciso. Sicuramente ci avrebbero preso a sassate