Prosegue il viaggio di DireDonna tra le novità dal Salone del Mobile 2017, dopo aver visto quelle di Natuzzi e Cattelan Italia: sono tante le proposte di Twils divani e letti che ricalcano le tendenze design da non perdere, gli stili, i colori e gli abbinamenti a cui rifarsi quando si arreda casa o si ristruttura un ambiente.

Il brand Twils, nato nel 2007 dopo un’esperienza ventennale nel settore dei coordinati tessili per la casa, poi applicata ai letti tessili imbottiti, è stato del resto uno degli espositori imperdibili al Salone del Mobile 2017, grazie alla presentazione della nuova collezione “Twils Lounge”, interamente dedicata al living, che si inserisce nella filosofia dell’azienda fatta di eccellenza produttiva, design d’avanguardia e un vastissimo campionario di rivestimenti.

Vediamo, allora, nel dettaglio, le novità dal Salone del Mobile 2017 di Twils divani e letti, con le numerose proposte per la zona giorno e la zona notte.

Twils divani: novità dal Salone del Mobile 2017

  • Twils Lounge Graffiti. Parte del nuovo catalogo living Twils Loung, che raccoglie componibili, divani, poltrone e complementi, Graffiti, disegnato da Studio Viganò è un sistema articolato che contempla divani, poltrone ed elementi componibili e che si distingue per la leggerezza di braccioli e lo schienale dallo spessore ridottissimo. Prevede divani in quattro dimensioni, oltre a sistemi componibili di sedute con terminali sinistri e destri anch’essi in quattro dimensioni, elementi centrali e speciali come pouf e chaise longue. La struttura è in massello di faggio e ogni elemento è sfoderabile.
  • Twils Lounge Drop. A firma Studio Viganò, il sistema Drop si riallaccia stilisticamente alla dormeuse e al letto presentati la scorsa edizione del Salone e dà vita ad una collezione ricca ed articolata. Permette, grazie a 8 moduli diversi di due misure diverse, di creare il proprio divano, poltrona o chaise lounge.
  • Twils Lounge Over. Dal design di R&D nasce la collezione Over con divani in quattro dimensioni e un sistema modulare di imbottiti con elementi centrali con cuscino in due dimensioni e elementi centrali con rollò in sei dimensioni, oltre a due meridienne in due dimensioni. La struttura è in massello di abete e pioppo con tamponamenti in legno multistrato. Ogni elemento è completamente sfoderabile, i piedini sono in metallo verniciato.
  • Twils Lounge Revival. Ispirazione anni Sessanta per poltrona, divano in sei dimensioni e pouf della collazione Revival, a firma R&D. La struttura è in multistrato di legno, l’imbottitura della struttura è in poliuretano espanso a quote differenziate con cuffia in fibra poliestere accoppiata, quella dei cuscini della seduta è in poliuretano espanso misto piuma, quella dei cuscini dello schienale è in poliuretano espanso a quote differenziate.
  • Twils Lounge Sunday. Ancora da R&D, una collezione morbida e contemporanea, che comprende poltrona e divano in cinque dimensioni, otto moduli e sei pouf. La struttura è in massello di abete e pioppo.
  • Twils Lounge Driver. Caratterizzato da lunghi e snelli piedini in metallo pressofuso, il modello Driver, design R&D, ha un sistema di sedute che comprende poltrona e divani in 4 dimensioni, oltre a un sistema componibile con elementi, braccioli in quattro dimensioni e meridienne in due dimensioni. La struttura è in multistrato di legno.
Galleria di immagini: Twils divani e letti 2017, foto

Twils letti: novità dal Salone del Mobile 2017

  • Twils Night Legend. La nuova collezione, su design di Cairoli&Donzelli, comprende letto, comodini e panchetta. Il legno, in frassino scuro o bianco, definisce un volume architettonico netto e leggero, su cui si inserisce con un incastro perfetto la testata in legno curvato, sottile ed ergonomica, rivestita con un prezioso tessuto Twils.
  • Twils Attico. Da un progetto R&D, un letto completamente tessile caratterizzato da una testiera dalla sagoma, ergonomica e morbida grazie ai cuscini con l’interno in piuma e coordinati. Viene presentato con giroletto alto 25 cm dalla forma morbida, e può ospitare anche il sistema box. Altamente personalizzabile grazie a tutti i tessuti del campionario Tessile Twils.
  • Twils Frick. Firmato da Meneghello&Paolelli Associati, il letto tessile Frick ha tratti minimal ed è pensat per essere personalizzato: la testiera basica ha infatti uno schienale concepito come pagina bianca, che permette di costruire il proprio letto ideale con la combinazione degli elementi e dei tessuti.
  • Twils Drop Bed. Un morbido cuscino a forma di goccia si fonde a una linea rigida e curvilinea per formare una testata tessile di grande effetto nel progetto dello Studio Viganò. Il letto Drop è parte della collezione con il divano già citato, la dormeuse e un sistema componibile di sedute.

Twils: le altre novità dal Salone del Mobile 2017

  • Twils Alex Lab. Nato dalla creatività di Massimo Flaborea, il cabinet high dresser e drawer chest Alex Lab è disponibile nelle finiture in Rovere termotrattato spazzolato e Rovere Nodi. Le base e i ripiani sono in laccato nero opaco con contenitori in Rovere termotrattato e laccato color Corda o Piombo nuvolato e contenitori Rovere Nodi e laccato Bianco antico.
  • Twils Fusion. Una collezione di Cabinet di Cairoli & Donzelli con ante in legno dal disegno ottenuto da una particolare lavorazione di masselli assemblati e da particolari sistemi di taglio del tranciato. Le maniglie sono in Amaranto, un legno del Sudamerica che assume il color vinaccia. Scocca e interno sono disponibili laccati lucidi antracite, vinaccia o canapa, con ante in essenza bordeaux, grigio o marrone. Il piede è in Corten color antracite.